SHARE

Civitanova Marche – Il campo di regata di Civitanova Marche risponde positivamente alla chiamata del Campionato Italiano Assoluto Vela d’Altura – Delta Motors Cup e il CDR porta a casa altre due prove regolari durante la terza giornata di regate, caratterizzata da vento leggero da scirocco tra i 6 e gli 8 nodi. La situazione in classifica si va delineando sia nel gruppo A e nel gruppo B e l’ultima giornata sarà caratterizzata, alla luce dei risultati odierni, da due leadership molto forti in entrambe le flotte.

Una fase delle regate odierne a Civitanova Marche. Foto Taccola
Una fase delle regate odierne a Civitanova Marche. Foto Taccola

Nella prima prova di questa day 3, per quanto riguarda le barche del Gruppo A, sono stati ancora una volta l’Arya 415 Duvetica Grey Goose di Sergio Quirino Valente, lo Swan 42 Bewild di Renzo Grottesi e il TP 52 Hurakan di Marco Serafini a giocarsi i primi tre posti della classifica, con successo finale per lo scafo armato da Valente e portato da Alessandro Marega, mentre tra le imbarcazioni del Gruppo B, il successo è andato all’X-35 Float On di Giovanni Cimini, che ha preceduto il Farr 30 Team Andelstanken di Daniele Fornari e lo scafo gemello Mummy One di Alessio Querin.

Duvetica Grey Goose si è poi imposto anche nella seconda prova del giorno davanti al solito Hurakan e allo Scuderia 50 Altair 3 di Sandro Paniccia, conquistando così il quinto successo su sei regate e ipotecando il titolo Italiano, mentre nel Gruppo B la vittoria non è sfuggita al Farr 30 Mummy One, scafo portato da Jacopo Cunial con alla tattica l’Azzurro del 49er Stefano Cherin, che ha avuto la meglio su Team Andelstanken e sull’NM 38 Scugnizza di Enzo De Blasio.

Grazie a questa vittoria, Mummy One (3-1-1-1-3-1), un monotipo che è stato ottimizzato per le regate ORC International dal giovane progettista Matteo Polli (vincitore del titolo Mondiale ORC a Barcellona con il progetto dell’Italia 9.98 Low Noise 2) ha allungato in classifica su Scugnizza (2-3-12-3-12-3) e su Float On (4-5-10-12-1-4), mentre Duvetica Grey Goose (1-3-1-1-1-1) è sempre più leader nel Gruppo A, seguito da Hurakan (2-2-3-2-3-2) e da Bewild (4.5-1-2-4-2-4).

“Sono davvero contento di vedere questo entusiasmo e di aver avuto dei riscontri molto positivi sul Campionato da parecchie persone impegnate in regata”, ha dichiarato Francesco Siculiana, il Presidente dell’Unione Vela d’Altura Italiana, l’associazione di classe che riunisce i quasi 2000 armatori impegnati nell’attività d’altura a rating. “Sapevamo che a Civitanova Marche avrebbero fatto un gran bel lavoro, ma vederlo di persona è tutta un’altra cosa e per questo motivo faccio i complimenti al Club Vela Portocivitanova e a tutta l’organizzazione. Ci sono realtà, come questa, in cui la vela viene vissuta con passione e amore, ed è proprio questo il segreto del successo di una manifestazione”.

Domani, ultima giornata del Campionato, sono in programma le ultime due regate della serie, a seguire la premiazione con l’assegnazione dei titoli Italiani di vela d’altura. Nel frattempo, oggi la Delta Motors, title sponsor dell’evento, ha sfruttato l’appeal della manifestazione per stabilire un contatto diretto con il pubblico della regata e lo ha fatto attraverso il “Mercedes-Benz DreamCars drive Experience”. Nel villaggio dei regatanti è stato quindi allestito un palco, su cui sono state posizionate cinque auto della casa tedesca (Classe CLA 45 AMG, Classe S 63 AMG, Classe CLS 350 Shooting Brake, SLK 250, SL 400) che, previa prenotazione presso lo stand Delta Motors, il pubblico ha potuto provare su strada, coadiuvato dall’esperienza di piloti professionisti.

Ricordiamo che il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura-Delta Motors Cup, sponsorizzato da Delta Motors e Lombardini Marine-Kohler, è organizzato dal Club Vela Portocivitanova, su delega della Federazione Italiana Vela e dell’Unione Vela d’Altura Italiana, con il supporto della Regione Marche, CONI e Comune di Civitanova Marche, e la collaborazione della Capitaneria di Porto e della Lega Navale Italiana Sezione di Civitanova Marche.

LE DICHIARAZIONI DI FINE GIORNATA

Roberto Cosentino (tattico di Vlag)

“Siamo un po’ penalizzati dal nuovo rating, è un peccato perché queste sono le nostre condizioni, ma con la nuova stazza abbiamo perso quasi 6 secondi/miglio, quindi fatichiamo un po’ e inoltre siamo anche i più piccoli della flotta, che di certo non aiuta. In generale stiamo vivendo un gran bel Campionato, organizzato da gente che ama e pratica la vela, per questo faccio i miei sinceri complimenti all’organizzazione e al Club Vela Portocivitanova: ce ne fossero di circoli così…”.

Carlo Brenco (randista di Blue Sky)

“Anche oggi due prove con vento leggero e ancora una volta bravissimo il Comitato di Regata, che malgrado le oscillazioni del vento ha allestito un campo di regata perfetto. Sono state due belle regate, molto combattute e divertenti. Nulla da dire su questo Campionato, abbiamo vissuto finora tre splendide giornate di vela”.

Luigi Masturzo (tattico di Bewild)

“Duvetica sembra quasi imbattibile, è una barca ben progettata portata alla perfezione da un ottimo equipaggio, quindi non possiamo che fargli i complimenti. Per quanto ci riguarda, domani ce la giochiamo con Hurakan per la vittoria nella categoria regata, quindi sarà una giornata decisiva: noi siamo pronti e carichi al punto giusto, ce la metteremo tutta”.

http://www.campionatoitalianoaltura2015.it/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here