SHARE

Larmor-Baden, Francia – Grande fermento nella clase IMOCA, con la nuova generazione di 60 che sta prendendo forma con vari in rapida successione nell’ultimo mese. La classe IMOCA 60 è attesa da un importante momento di rinnovamento tecnologico e progettuale, con le nuove barche che saranno dotate di elementi one design e foil dss, maggiori performance e sicurezza più accurata in vista dell’appuntamento clou: il Vendée Globe 2016.

Banque Populaire di Armel Le Cleach
Banque Populaire di Armel Le Cleach

Protagonista di questo particolare momento è lo studio VPLP/Verdier, che ha curato la progettazione di ben sei nuovi IMOCA 60: Vento di Sardegna di Andrea Mura, Safran di Morgan Lagravière, Banque Populaire VII di Armel Lecleach, Edmond de Rotschild di Sebastien Josse, Saint Michel Paprec di Jean PIerre Dick, Hugo Boss di Alex Thomson. L’ultimo a essere andato in acqua in ordine di tempo è stato Vento di Sardegna, mentre nelle prossime settimane sono attesi i vari di Hugo Boss e Saint Michel Paprec. Per tutti il primo appuntamento in regata sarà la Transat Jacques Vabre 2015 in novembre.

Viste le prestazioni dimostrate dai primi test, basta dare uno sguardo allo spettacolare video aereo di Gitana Edmond de Rotschild, l’attesa cresce, verso una classe IMOCA 60 che ha dimostrato di sapersi rinnovare al meglio. Se da un lato sono state inserite alcune limitazioni, come albero e alcuni elementi della chiglia one design, dall’altra parte i team progettuali potranno lavorare sullo sviluppo dei foil e i risultati potrebbero essere molto interessanti. Tra le sei barche che abbiamo citato, sembra che Hugo Boss abbia intrapreso la strada più radicale per quanto riguarda lo sviluppo dei foil, stando a quanto comunicato dallo stesso studio VPLP/Verdier. In generale queste sei barche avranno poi piano velico e linee d’acqua abbastanza simi tra loro, mentre molte differenza ci saranno nel piano di coperta e nell’ergonomia delle manovre. L’attesa cresce ma lo spettacolo non dovrebbe farsi attendere.

http://www.vplp.fr/

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here