SHARE

Porto Cervo- Bella la prima giornata della Maxi Yacht Rolex Cup & Rolex Maxi 72 World Championship a Porto Cervo. Il primo dei cinque giorni di regate in programma premia come leader nelle rispettive categorie: Jethou di Sir Peter Ogden (Maxi 72), Open Season di Thomas Bscher (Wally), Wallyño di De Froidmont Benoit (Mini Maxi RC/SOT), Supernikka di Roberto Lacorte (Mini Maxi R), Grande Orazio by Pioneer Investments di Massimiliano Florio (Maxi R/C) e Inoui di Marco Vogele (Supermaxi). La XXVI edizione della manifestazione, in calendario fino a sabato 12 settembre, è organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Rolex e l’International Maxi Association.

Comanche (Maxi Racing) - Maxi Yacht Rolex Cup 2015 ©Carlo Borlenghi/Rolex
Comanche (Maxi Racing) – Maxi Yacht Rolex Cup 2015 ©Carlo Borlenghi/Rolex

Con un vento alla partenza sui 10 nodi da nord/nordovest, le divisioni Maxi 72 e Wally sono state impegnate in due prove a bastone mentre il resto della flotta ha affrontato uno dei percorsi costieri classici dell’Arcipelago di La Maddalena: i Mini Maxi e i Maxi Racing/Cruising hanno toccato l’Isola dei Monaci, la Secca di Tre Monti e Mortoriotto a sud di Porto Cervo, mentre i Supermaxi e i Maxi Racing hanno proseguito fino a doppiare Mortorio e Soffi.

È già accesa la battaglia tra gli agguerriti Maxi 72 che si battono per il campionato mondiale della classe. Oggi, con un terzo e un primo posto, Jethou, con Brad Butterworth alla tattica, è riuscito a strappare il comando, ma Robertissima, affidato all’esperienza del tattico Vasco Vascotto, è in agguato al secondo posto con lo stesso punteggio. Terzo dopo due prove il recentissimo Momo con a bordo il pluripremiato Michele Ivaldi nel ruolo di navigatore.

Grazie a due primi il leader indiscusso dei Wally oggi è Open Season, con il fuoriclasse tedesco Jochen Schümann come tattico. Secondo e terzo sul podio provvisorio, entrambi con 5 punti, rispettivamente il WallyCento Magic Carpet Cubed e J One di Jean Charles Decaux, i primi due classificati, nell’ordine, della scorsa edizione.

Nella costiera completata il 19 metri Wallyño si è guadagnato la testa dei Mini Maxi RC/SOT in tempo corretto piazzandosi davanti a Shirlaf – il veterano di Coppa America Paolo Cian a bordo, e a H2O di Riccardo de Michele. Il nuovissimo Supernikka, con Tommaso Chieffi nel ruolo di tattico, è in testa invece ai Mini Maxi Racing, seguito dal 20 metri Caro e dal britannico Spectre.

Tra i Maxi si è fatto valere subito Grande Orazio, con il tattico Alberto Bolzan, che con l’applicazione del tempo corretto si porta primo in classifica. Seguono Windfall del cantiere sudafricano Southern Wind e lo swan Tugela. Il bolide Comanche di Jim Clark ha dato prova della sua potenza completando un percorso di quasi trenta miglia in meno di due ore e quaranta.

Nella divisione Supermaxi, infine, trionfo di giornata per lo svizzero Inoui, che ha chiuso davanti all’italiano Viriella di Vittorio Moretti e al gigante di 66 metri Hetairos.

Martedì 8 settembre, alle ore 11.30, tutte le divisioni saranno impegnate in una costiera, con previsioni di 15/18 nodi da nordest.

La gallery di Carlo Borlenghi:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here