SHARE

Boltenhagen, Germania- Ian Southworth e il suo equipaggio (GBR 5219 il Riccio), in testa sin dalla seconda giornata, hanno vinto il Mondiale J24 (2,10,1,2,1,3,3,52,1,1 i parziali e 24 punti per loro). Sul podio anche gli americani Mike Ingham con Usa 5443 Nautalytics (5,28,3,1,4,1,1,7,10,8 e 40 punti) e Travis Odenbach con Usa 5432 Dr.Feelgood (20,5,4,9,5,14,5,2,9,12 e 65 punti).

Jamaica (a destra). Foto Franco Murduano
Jamaica (a destra). Foto Franco Murduano

Dopo le dieci regate disputate da oltre cinquanta equipaggi (provenienti da Argentina, Barbados, Francia, Giappone, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Italia, Olanda, Perù, Svezia, Ungheria e Usa), si è, infatti, concluso il J24 World Championship 2015 ben organizzato nelle acque tedesche di Boltenhagen (mar Baltico) dal Norddeutscher Regattaverein, uno dei più antichi Yacht Club tedeschi.

Per i quattro portacolori azzurri, il Mondiale, iniziato nei migliori dei modi (dopo le prime due regate La Superba e Jamaica erano terzi ex aequo e il giorno seguente Jamaica era passato in seconda posizione) si è poi concluso con il decimo posto (e una vittoria di giornata) di Ita 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare detentore del titolo tricolore 2015 (con Ignazio Bonanno al timone, il tailer Simone Scontrino, il due Francesco Picaro, il prodiere Alfredo Branciforte e il centrale/tattico Luigi Ravioli, 9,6,15,26,15,15,25,1,31,13 i parziali e 125 i punti), il 22° di Ita 212 Jamaica armato e timonato dal Presidente della Classe italiana J24 Pietro Diamanti (in equipaggio con il fratello Giuseppe, Fabrizio Ginesi, Paolo Governato e Giuseppe Garofalo, CN Marina di Carrara, 8,7,11,11,40,26,24,52,13,38 i parziali e 178 i punti).

Seguono: 45.Joc armato e timonato dal Capo Flotta del Garda, il triestino Fabio Apollonio; 47.L’Emilio della Compagnia del Mare Molfetta (timonato da Francesco Mastropierro).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here