SHARE

Lorient, Francia- Andrea Mura, ma anche la vela della Sardegna e quella italiana, vedono sfumare il sogno del Vendee Globe. Il nuovo Imoca 60 costruito da Persico Marine, e che aveva già superato in Bretagna i test di sicurezza e le prime prove di navigazione, è stato infatti venduto a un non specificato velista. Di fatto, quindi, Andrea Mura conferma l’impossibilità di trovare quel budget sufficiente a partecipare alla Transat Jacques Vabre 2015 e, soprattutto, al prossimo Vendee Globe, il giro del mondo in solitario e senza scalo.

Il nuovo Imoca 60 che Andrea Mura ha dovuto vendere per il mancato raggiungimento dei fondi necessari alla campagna biennale
Il nuovo Imoca 60 che Andrea Mura ha dovuto vendere per il mancato raggiungimento dei fondi necessari alla campagna biennale

La notizia, in qualche modo attesa dopo le annunciate difficoltà “a completare il budget” da parte di Mura, a causa anche della mancata conferma dei fondi regionali inizialmente stanziati. L’Italia, insomma, resta a terra anche questa volta e, purtroppo, si dimostra ancora non pronta a entrare in oceano dalla porta principale.

Alla prossima Jacques Vabre vedremo, quindi, il solo Giancarlo Pedote impegnato sul Multi 50 FenetreA Prysmian.

2 COMMENTS

  1. Peccato, Andrea Mura ci aveva messo anche l’anima, certamente avrebbe fatto onore all’Italia, andava aiutato.

  2. scandalosa Italia e scandalosa cosiddetta sinistra che governa la sardegna! ennesima figura di merda.
    tieni duro Andrea!!! rimani a terra ma sei un grande

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here