SHARE

Oristano- Salvataggio nel mare in burrasca di due velisti austriaci da parte della Guardia Costiera di Oristano. Nella serata di giovedì la Guardia Costiera ha portato a termine una delicatissima operazione di soccorso, che ha portato al salvataggio di due persone di nazionalità austriaca, rispettivamente di 66 e 62 anni, che viaggiavano su un’imbarcazione a vela di 11 metri, di bandiera tedesca.

Un'immagine del salvataggio del cabinato austriaco nel mare in tempesta
Un’immagine del salvataggio del cabinato austriaco nel mare in tempesta

L’operazione di soccorso ha avuto inizio alle ore 17:40 quando la Sala Operativa della Guardia Costiera di Oristano ha ricevuto chiamata via radio (VHF) sul canale 16 di MAY – DAY da parte dello skipper dell’imbarcazione a vela denominata “FOAS”, partita da Cagliari e diretta a Minorca (Isole Baleari) il quale, unitamente all’ altro membro dell’equipaggio, dichiarava di avere il genoa strappato e la randa inutilizzabile e di non essere in grado di governare la barca a causa del vento forza 9 da Nord Est e mare 7.

Alle ore 17:53 la motovedetta CP 307 mollava gli ormeggi per andare a salvare i due naufraghi, ormai distanti più di 22 miglia dal Porto di Oristano, e in balia del mare in tempesta.

Il video (courtesy Guardia Costiera):

La motovedetta CP 307 intercettava l’imbarcazione alle ore 18:55 e dopo diversi tentativi, resi difficoltosi dalle proibitive condizioni meteomarine, riusciva a prendere a bordo i due naufraghi salvando loro la vita. La motovedetta CP 307 alle ore 21.15 faceva rientro nel Porto di Oristano ed affidava i due naufraghi, estremamente provati ma in buone condizioni generali di salute, alle cure del personale medico del 118, che li trasportava per i dovuti accertamenti presso l’Ospedale San Martino di Oristano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here