SHARE

Messina- Prime 24 ore all’insegna del vento leggero alla Rolex Middles Sea Race. Dopo la coinvolgente partenza di ieri dei 115 yacht dalla Grand Harbour di Malta, infatti, la flotta ha impiegato diverse ore per raggiungere Capo Passero e risalire la costa orientale della Sicilia. Alle 9:30 di domenica, il leader in tempo reale, Rambler 88 era ancora impegnato nella risalita dello Stretto di Messina e doveva guardarsi dall’attacco del trimarano Phaedo 3 che ha scelto di tenersi lungo la costa della Calabria.

Uno dei colpi di cannone che danno il via alla RMSR dalla Salute Battery di La Valletta. Foto  Borlenghi/Rolex
Uno dei colpi di cannone che danno il via alla RMSR dalla Salute Battery di La Valletta. Foto Borlenghi/Rolex

Ben piazzati sono al momento il Cookson 50 Mascalzone Latino di Vincenzo Onorato con Bolzan/Favini in pozzetto e il Tp52 B2 di Michele Galli con de Angelis. Entrambi tra i primi 5 nella classifica in compensato IRC rilevata a Capo Passero. La regata appare destinata ad allungarsi, visto che al momento le velocità medie sono ben sotto dei 6 nodi. Nessuna chance, quindi, al momento di battere il record della regata.

Il vento leggero proseguirà per tutta la giornata di domenica, mentre dalla serata dovrebbe entrare un nuovo flusso da sud con nuovo Scirocco per lunedì, che potrebbe rendere dura la zona di mare attorno alle Egadi e la discesa nel Canale di Sicilia verso Pantelleria e Lampedusa.

La gallery di Carlo Borlenghi/Rolex:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here