SHARE

Capo Verde – E’ iniziata bene la giornata in Atlantico per la vela italiana, fronte Mini Transat: la notizia è che Michele Zambelli è all’attacco, tiene il gruppo di testa e naviga in terza posizione a 46 miglia dal leader Frederic Denis. Buona, ottima, la tattica di Zambelli sul suo Illumia: l’opzione sud sta pagando perchè l’Aliseo è più forte in quella fascia, al di sotto dei 24° N, rispetto a una rotta più vicina all’ortodromica e questa è un’ottima notizia per lo skipper romagnolo. La velocità di Illumia resta sempre tra le più elevate della flotta, ma va detto che anche quella del leader Denis è eccellente, sempre in doppia cifra. Con un passo simile e scelte tattiche intelligenti, Zambelli può giocarsi al top questa seconda tappa.

Michele Zambelli su Illumia subito dopo la partenza da Lanzarote
Michele Zambelli su Illumia subito dopo la partenza da Lanzarote

Chi invece, lentamente ma inesorabilmente, sembra staccarsi dal gruppo di testa, è Alberto Bona su Onlinesim. Bona, pur essendo posizionato quasi alla stessa latitudine di Zambelli, resta sempre un po’ più lento. La tattica è stata del tutto simile a quella di Illumia, ma i numeri sono diversi: due ipotesi, o un problema tecnico non consente allo skipper torinese di spingere al massimo, o la barca ha qualcosa in meno, o Bona semplicemente – ipotesi meno attedibile – sta navigando più conservativo. Una differenza di velocità in condizioni del tutto simili è difficile da spiegare altrimenti.

Tra i serie conduce i giochi Ian LIpinski, deciso a controllare la flotta, per quanto possibile in una regata come la Mini Transat che offre pochissime informazioni ai concorrenti, dopo la vittoria nella prima tappa. Non bene Andrea Fornaro, lo skipper di Sideral ha optato per una scelta tattica più vicina all’ortodromica ma  come abbiamo sostenuto sopra, l’Aliseo è più forte a sud. Basta scorrere le veloità delle barche per comprenderlo: il gruppo dei “sudisti” naviga costantemente circa 2 nodi più veloce, Ian Lipinski per esempio mentre scriviamo è dato a 11 nodi, il nostro Fornaro a 8.2. Sideral si trova attualmente in diciottesima posizione a 84 miglia dal leader. Bene Roland Ventura che scendendo un po più a sud di Fornaro recupera posizioni e si assesta al ventesimo posto a 91 miglia, Federico Cuciuc è in 37ma a 159 miglia.

http://www.minitransat-ilesdeguadeloupe.fr/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here