SHARE

Napoli– Dopo aver osservato un minuto di silenzio per i fatti drammatici che hanno colpito Parigi, ha avuto inizio oggi la 45a edizione del Campionato Invernale della Vela d’Altura di Napoli. Al termine della giornata è Raffica a condurre la Coppa Arturo Pacifico, primo appuntamento del Campionato. Da segnalare come si sia regatato con le bandiere francesi esposte a poppa.

Raffica, X41 di Pasquale Orofino
Raffica, X41 di Pasquale Orofino. Foto Barone Lumaga

Settantotto le imbarcazioni al via della prima manche della Coppa Arturo Pacifico, organizzata dal Circolo del Remo e della Vela Italia che apre storicamente il Campionato organizzato con altri 9 circoli non solo napoletani. Percorso unico per tutte le classi in gara, a causa delle deboli ed incostanti condizioni di vento, decisione presa già ieri dal CdR, presieduto da Luciano Cosentino e che si è rivelata vincente.

La flotta, spinta da un debole Grecale piuttosto bucato, si è diretta alla boa di Cumas, nel Golfo di Pozzuoli dove il vento, questa volta un Maestrale, si è consolidato consentendo ai concorrenti di ricompattarsi. Recupero disperso al ritorno, all’altezza di Nisida: una bolla d’aria ha rimescolato le carte e definito le sorti della prova.

Ne ha approfittato Raffica di Pasquale Orofino che dopo aver inseguito Le Coq Hardi di Gianpaolo e Maurizio Pavesi, al comando della regata dopo aver sanato un OCS, è riuscito a sfilare in testa approfittando del calo in cui è finito l’avversario vincendo la prova. Secondo proprio Le Coq Hardi; completa il podio Nientemale, di Giuseppe Osci nella classifica delle imbarcazioni più grandi.

Delle condizioni trovate a Nisida si è avvantaggiato anche Vlag, primo nella classe 3-5 ha preceduto Scugnizza, di Enzo De Blasio e Carburex – Globulo Rosso, di Alessandro Burzi

Nella numerosa classe Gran Crociera, Hering Ora si, di Daniele Pica, conduce nella divisione A e White Magic, di Roberto d’Angerio nella divisione B. Li seguono rispettivamente Chiaro di Luna(A), di Biase Nello e Armada Nueva(A), di Giulio Neri, e Farouche (B), di Vincenzo Toscano e Geppina (B), di Maurizio Sorrentino.

Mary Poppins, di Claudio Polimene timona la classifica dei Minialtura, davanti a Pompa pa, di Vittoriano Neri e Modestamente, del Club Nautico di Torre del Greco.

Prima nella classe Meteor, Titina la Strega, di Raffaella Borriello, seguita da Angela, di Vincenzo Panella e Calypso, di Giuseppe Onorati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here