SHARE

Buenos Aires, Argentina- La vela italiana torna a vincere un campionato del mondo di classi olimpiche. Notizia splendida, per merito di Giulia Conti e Francesca Clapcich che oggi hanno tinto d’azzurro le acque marroni del Rio de la Plata vincendo il titolo mondiale della classe olimpica 49er FX, ovvero lo skiff olimpico femminile.

Giulia Conti e Francesca Clapcich verso la vittoria iridata. © Matias Capizzano
Giulia Conti e Francesca Clapcich verso la vittoria iridata.
© Matias Capizzano
il podio con le azzurre campioni del mondo. Foto Capizzano
il podio con le azzurre campioni del mondo. Foto Capizzano
Giulia e Francesca alla prima intervista appena giunte a terra
Giulia e Francesca alla prima intervista appena giunte a terra

“E’ incredibile, un sogno che si realizza”, ha detto Francesca Clapcich appena arrivata a terra, “essere campionesse d’Europa e del mondo nello stesso anno è qualcosa di meraviglioso, siamo felicissime”. “Abbiamo tenuto la pressione su Martine Grael ed è stata dura, alla fine all’ultima strambata è stata questione di centimetri ma ce l’abbiamo fatto e ora a festeggiare, siamo davvero felici”, le ha fatto eco la Conti.

Giulia Conti e Francesca Clapcich, campion esse del mondo FX © Matias Capizzano
Giulia Conti e Francesca Clapcich, campion esse del mondo FX
© Matias Capizzano

Un risultato meritatissimo dalle caparbie azzurre che dopo l’8-4-8 nelle tre prove finali disputate oggi sono andate a vincere la Medal Race davanti alle campionesse uscenti, le brasiliane Grael-Kunze, e il titolo mondiale con due punti di vantaggio. Si tratta del primo titolo iridato di classi olimpiche che l’Italia vince da quello conqusitato nel 2008 da Alessandra Sensini negli RS:X. A parte il windsurf bisoghna risalire addirittura al 2003 con il titolo Mondiale di Zandonà-Trani nel 470. Il Mondiale di Conti-Clapcich segue il bronzo al Mondiale 2014 di Santander e la vittoria all’Europeo 2015. Le atlete dell’Aniene e dell’Aeronautica Militare (la Clapcich) sono quindi vincitrici nello stesso anno dell’Europeo e del Mondiale, risultato eccezionale per la vela azzurra.

Foto Matias Capizzano
Foto Matias Capizzano

La giornata oggi a San Isidro era iniziata con il recupero delle prove perse nei giorni scorsi a causa delle condizioni meteo, tre regate, corse con un vento tra i 15 e i 20 nodi d’intensità, per le due flotte Gold sia degli uomini che delle donne, in cui Conti-Clapcich hanno messo a segno i parziali
8-4-8, risultati che le hanno proiettate al primo posto della classifica generale appaiate alle brasiliane Grael-Kunze e con quattro punti di vantaggio sulle terze, le danesi Hansen Salskov- Iversen. Alle 19, ora italiana, è stato quindi il turno dell’attesa Medal Race – la prova finale a
punteggio doppio riservata ai migliori dieci equipaggi della classifica – una regata mozzafiato, corsa con un vento intorno ai 12 nodi d’intensità, che Conti-Clapcich hanno affrontato con grinta e determinazione, riuscendo a partire in modo splendido e a guidare la regata fin dalle prime battute,
lasciandosi alle spalle le brasiliane, poi seconde, e chiudendo in maniera trionfale questo Campionato del Mondo 49er FX.

Questo il commento del DT della Nazionale Michele Marchesini assieme al Tecnico della disciplina Gianfranco Sibello.
“Un risultato immenso: Conti-Clapcich conquistano uno splendido, meritatissimo titolo Mondiale, che mancava alla vela Italiana da troppi anni”, ha dichiarato il DT Michele Marchesini. “È il frutto del lavoro di qualità delle ragazze, dell’allenatore Gianfranco Sibello e di tutto lo Staff Tecnico della
Federazione. La Squadra Nazionale continua nel suo processo di crescita, da inizio quadriennio il nostro passo è sempre verso avanti, verso il prossimo traguardo, sempre in crescita. Abbiamo una Squadra determinata, con atleti e tecnici che lavorano seriamente e con un fortissimo spirito di aggregazione, attaccamento alla maglia e determinazione ad essere ogni giorno meglio di ieri. Come dissi ad agosto, vogliamo allenarci e lavorare tranquilli e questo continueremo a fare. I miei complimenti personali a Giulia Conti e Francesca Clapcich, Campionesse d’Europa ed ora iridate: sono traguardi grandissimi in una carriera sportiva. Sono risultati che rimangono nella storia”.

Giulia Conti e Francesca Clapcich oggi sul Rio de la Plata durante la Medal Race. Foto Capizzano
Giulia Conti e Francesca Clapcich oggi sul Rio de la Plata durante la Medal Race. Foto Gaez

Il titolo maschile nei 49er è andato per l’ennesima volta ai kiwi Peter Burling e Blair Tuke che hanno preceduto nettamente i rivali aussie Outteridge-Jensen e gli spagnoli Alonso-Alonso. 23.Dubbini-Dubbini; 26.Tita-Zucchetti
www.azzurrovela.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here