SHARE

Las Palmas de Gran Canaria- Partenza ventosa, con 20/25 nodi da nord a Las Palmas, per la flotta della ARC 2015, XXX edizione della più popolare delle transatlantiche. Le 195 barche da 27 Paesi effettivamente partite hanno atteso l’ultimo momento utile al riparo del bacino protetto dalla diga foranea del porto di Las Palmas. L’onda lunga atlantica e il vento teso, infatti, non erano certo un modo ideale di iniziare la traversata di 2.700 miglia verso Saint Lucia, soprattutto per alcune delle più piccole barche della classe cruising.

L'Oyster 48 Scarlett Oyster, primo sulla linea di partenza della classe Racing
L’Oyster 48 Scarlett Oyster, primo sulla linea di partenza della classe Racing

1.125 i velisti totali coinvolti. La prima tranquilla partenza ha visto la flotta dei 21 catamarani, poi la più intraprendente classe Racing (29 barche) e infine il grosso della classe cruising, con 145 yacht. Nessuno spinnaker a riva, visto il vento oltre i 20 nodi sotto raffica e molta prudenza. Il VO65 Team Brunel, ovvio favorito per la vittoria in reale, è partito con una ventina di secondi di ritardo sulla linea, dove ha invece brillato lo scafo rosso dell’Oyster 48 inglese Scarlett Oyster. Nella classe Racing partenza tranquilla per il Durlindana III di Giancarlo Gianni, che dopo cirtca tre ore era comunque già in terza posizione in reale, e il Duffy di Enrico Calvi.

La premiazione finale dell’ARC si svolgerà a Rodney Bay, Saint Lucia, il 19 dicembre.

Il video della partenza:

Il VO65 Brunel alla partenza. Foto Delfina Vicente Santiago
Il VO65 Brunel alla partenza. Foto Delfina Vicente Santiago
La partenza della classe cruising
La partenza della classe cruising

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here