SHARE

Head_visual-Finals-backgroundNassau, Bahamas- Ancora vento leggero a Nassau per la seconda giornata di qualificazioni della Star Sailors League. Una difficilissima partita a scacchi per il gruppo di campioni provenienti da nove diverse nazioni, in gara nove medaglie olimpiche e sette campioni del mondo, in cui continuano a brillare gli italiani Negri-Lambertenghi, ancora secondi in classifica. Da segnalare la vittoria del “Maestro” Jochen Schuemann nella terza prova del giorno, il che dimostra che quando la classe c’è anche l’esordio in Star diventa cosa agevole.

Jochen Schuemann in regata ieri a Nassau. Foto SSL
Jochen Schuemann in regata ieri a Nassau. Foto SSL

Rohart e Ponsot (FRA) hanno iniziato la giornata al comando della classifica provvisoria ed hanno mantenuto la loro posizione, cosi’ come Negri – Lambertenghi (ITA), rimasti al secondo posto. Kusznierewicz e Zycki (POL) dopo un’ottima giornata sono passati al terzo posto. Pepper e Prada (NZL – BRA) sono scesi in quarta posizione ma sono ancora il primo equipaggio tra le “wild card” mentre Schuemann e Borkowski (GER), anche loro “wild card” hanno avuto una giornata eccellente e portando a casa un quinto, un sesto e un primo posto, sono risaliti in classifica fino alla quinta posizione. Bernaz e Rambeau (FRA) e Szabo e Natucci (USA-ITA) hanno chiuso la giornata rispettivamente al sesto e settimo posto a 20 punti dalla zona a rischio qualificazione. Cayard e Sharp (USA), Stipanovic e Canali (CRO-ITA), e Williams e Mitchell (GBR) hanno avuto tutti e tre una buona giornata, al termine della quale sono entrati nelle prime dieci posizioni.

Polgar e Koy (GER) sono al limite della “zona rischio” in undicesima posizione, ultimo posto utile per accedere alle finali della SSL di sabato.
Gaspic e Sitic (CRO) hanno iniziato con una vittoria e si trovano ora in dodicesima posizione con la speranza oggi di risalire in classifica.

Così Sergio Lambertenghi: “Non siamo matematicamente certi di passare il turno ma abbiamo ottime possibilita’.  Da sabato si riparte da zero e ogni regata potrebbe essere l’ultima. I quarti di finale saranno impegnativi con 11 equipaggi, ma da li’ in poi sara’ piu’ facile, speriamo fino alla finale”.

La terza giornata di regate sarà visibile al solito in streaming live su farevela.net, a partire dalle 17 italiane.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here