SHARE

Capo Leeuwin, Australia- Spindrift 2 torna in testa nell’appassionante duello virtuale contro Banque Populaire nella caccia al Trofeo Jules Verne. Dopo aver limitato i danni nel Sud Indiano, il supertri di Dona Bertarelli e Yann Guichard ha superato la longitudine di Capo Leeuwin, estremità sud occidentale dell’Australia, praticamente alla pari e questa mattina (ore 12:30CET) ha un vantaggio di 73 miglia sulla traccia di Banque Populaire del 2012 che portò all’attuale primato.

Spindrift 2 in velocità nel Southern Ocean. Foto Riou
Spindrift 2 in velocità nel Southern Ocean. Foto Riou

Al diciannovesimo giorno di mare, Spindrift sta raccogliendo i frutti di una situazione meteo che consente di far rotta diretta verso est intorno ai 51° Sud, mentre BP nell’analogo passaggio dovette bordeggiare in poppa per mantenere la corretta Vmg (come noto, in poppa i multiscafi non vanno…). Lo si vede nei dettagli dalla cartina delle 12:30, con un vento che consente a Spindrift 2 di mantenere un angolo al vento ideale che consente di mantenere medie sui 29/30 nodi.

Le posizioni alle 12:30 UTC dell'11 dicembre. Evidente come Spindrift2 abbia recuperato grazie alla rotta diretta verso est
Le posizioni alle 12:30 UTC dell’11 dicembre. Evidente come Spindrift2 abbia recuperato grazie alla rotta diretta verso est

Spindrift dovrà ora attaccare nel Southern Ocean e nella traversata del Pacifico australe, mare desolato dove Banque Populaire accusò un paio di giorni di ritardo prima di Capo Horn. La partita, quindi, resta apertissima…

E attenzione a Idec Sport di Joyon che si trova a circa 140 miglia di ritardo da Spindrift, dopo aver fatto registrare il record di percorrenza dell’Oceano Indiano in 5 giorni, 11 ore, 23 minuti.

http://www.spindrift-racing.com/jules-verne/en/live

http://www.idecsport-sailing.com/cartographie/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here