SHARE

Melbourne, Australia- La Sailing World Cup 2016 di World Sailing delle classi olimpiche è iniziata a Melbourne, ripresentando però quella carenza di iscritti che già aveva creato problemi alle Finali di Abu Dhabi. Problemi logistici, costi, programmi di allenamento diversi non hanno portato nella Baia di Port Phillip, a St. Kilda, un numero consistente di atleti e solo la presenza di altre classi giovanili invitate ha portato a numeri accettabili.

Giovanni Coccoluto a Melbourne © Sport the library / Jeff Crow
Giovanni Coccoluto a Melbourne
© Sport the library / Jeff Crow

Unico italiano presente era Giovanni Coccoluto, che ha concluso con un buon quinto posto nei Laser, classe più numerosa con 35 iscritti. La vittoria è andata al timoniere di Singapore Colin Cheng. Nei 20 Radial vittoria per l’aussie Stoddart. Da segnalare come nella qualificazione olimpica per l’Oceania il posto a Rio nei Laser sia andato ai velisti delle Isole Cook sia tra gli uomini sia tra le donne.

Successi di classe per Canwey-Canwey (AUS, 470M, 5 iscritti), Smith-Ryan (AUS, 470F, 4 iscritti), Dunning-Simpson (NZL, 49er, 10 iscritti), Lloyd-Elks (AUS, FX, 3 iscritti); Tweddel (AUS, Finn, 3 iscritti), Sterling (AUS, RS:X F, 6 iscritti): Per le classi Paralimpiche vittorie per Seguin (FRA, 2.4, 15 barche), Fitzgibbon-Tesch (AUS, Skud 18, 7 barche), Harrison (AUS, Sonar, 7 barche).

Nel dimostrativo formula Kite IKA (5 iscritti) successo del tedesco Gruber.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here