SHARE

Port la Foret, Francia- Era l’unico IMOCA in regata dotato di foils, l’unico che ha scelto di tornare subito in gioco dopo le batoste della Transat Jacques  Vabre: Sebastien Josse con Edmond De Rotschild vincono nettamente la Transat Saint Barth – Port La Foret in 10giorni 05h 18mn 17s, alla media di 13,76 nodi sulle 3374 miglia di percorso. Per Sebastien Josse la prova vale anche come qualifica ufficiale in vista del prossimo Vendée Globe.

Josse-GitanaAlle sue spalle il vuoto: soltanto Fabrice Amedeo e l’irlandese Enda O’Coinnen riusciranno a tagliare la linea d’arrivo, su un totale di 7 IMOCA partenti. Ancora una volta depressioni in serie hano costretto gli IMOCA ad affrontare la peggiore delle andature possibili per le loro caratteristiche: bolina con vento e mare forte. Si sa che in questa stagione la traversata da ovest  est è rischiosa, non stupiscono più di tanto quindi le difficoltà avute dagli skipper.

A pagare il prezzo più alto è stato Paul Meilhat su SMA: frattura del bacino e costola incrinata, obbligatorio il salvataggio in elicottero, l’infortunio è avvenuto a seguito d una grande onda che ha sbattuto lo skipper in coperta.

http://www.imocaoceanmasters.com/fr/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here