SHARE

Key West, USA- Conclusa ieri con una giornata di vento forte oltre i 20 nodi e temperature non certo degne della Florida la Quantum Key West Race Week. Non sono mancate avarie e rotture.

Disalberamento per il J70 americano Foto Max Ranchi
Disalberamento per il Melges 24 americano Shaka. Foto Max Ranchi

Calvi Network, dopo aver condotto per tutta la settimana, si è imposto nei J70, la classe più numerosa, per il secondo anno consecutivo. Il team di Carlo Alberini (Branko Brcin alla tattica) ha vinto anche la prova finale, che porta così a 5 su 10 prove il computo dei successi parziali.

Relative Obscurity (Duncan-Diaz De Leon, 2) è finito secondo davanti ai già iridati di Helly Hansen (Healy-Mollicone, 7) e ai campioni mondiali in carica di Flojito Y Cooperando (Neckelmann-Hardesty, 31). Seguono le italiane 27.Vertigo Too, Salsi; 33.B2, Galli.

Si festeggia a bordo di Calvi Network. Foto ZGN/Calvi
Si festeggia a bordo di Calvi Network. Foto ZGN/Calvi

“Finalmente possiamo dire di avercela fatta: è stata una settimana impegnativa e particolare che abbiamo interpretato con il giusto approccio”, ha commentato un’entusiasta Carlo Alberini, armatore/timoniere di Calvi Network e leader del Lightbay Sailing Team una volta a terra, “Venire a Key West e fare nuovamente bottino pieno era qualcosa che sino a ieri mi limitavo a sognare, adesso che ci siamo riusciti provo orgoglio e soddisfazione. Sensazioni che condivido con tutto il team e con i nostri partner, Calvi Network e Iconsulting. Modo migliore per aprire la stagione non poteva esserci: adesso guardiamo avanti, perchè tra poco più di un mese saremo di scena alla Bacardi Miami Sailing Week e ci teniamo a ben figurare anche lì”.

“Bravi tutti, c’è poco da aggiungere – gli fa eco il tattico Branko Brcin – Sergio Blosi e Irene Bezzi avevano preparato la barca al meglio e le centrature, curate da Karlo Hmelijak, si sono rivelate azzeccate sin dai primi bordi. Mi sono sentito veloce in tutte le condizioni e quando la barca cammina il lavoro del tattico risulta senza dubbio più semplice”.

Bellamente, vincitore tra i Minimaxi
Bellamente, vincitore tra i Minimaxi. Foto Max Ranchi

Nei Minimaxi 72 piedi vittoria per Bellamente. Negli IRC 1 Tp52 vince Quantum Racing. Nei Melges 24 successo di Black Seal in rimonta su Blind Squirrel. Questi i vincitori nelle altre classi: IRC 2 Christopher Dragon, Sydney 40; J111 Skeleton Hey; C&C 30 Themis; J88 Wings; ORC 1 Teamwork, J122; ORC 2 Wired, J80; Performance Cruising Defiant NY40; Multihull Flight Simulator, Corsair 28R.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here