SHARE

Miami, USA- Ancora vento leggero per la seconda giornata della Sailing World Cup di Miami. Prove valide in tutte le classi a parte Finn e RS:X donne che non sono riuscite a completarne nessuna. Migliori italiani sono Gabrio Zandonà e Andrea Trani, quinti nei 470.

470 in poppa con vento leggero nella Byscaine Bay. Foto Pedro Martinez/Sailing Energy/World Sailing
470 in poppa con vento leggero nella Byscaine Bay. Foto Pedro Martinez/Sailing Energy/World Sailing

Nei Laser Francesco Marrai ha ottenuto un 30-13 che dopo il dsq-5 della prima giornata lo colloca al 30esimo posto nella classifica guidata ancora dall’olandese van Schaardenburg. Seguono: 48.Spadoni; 49.Benamati

Nei Nacra 17 tre prove disputate ma giornata negativa per Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri (18-19-15) che scendono all’undicesimo posto in classifica. In testa gli australiani Waterhouse-Darmanin.

Nei 49er disputate ben quattro prove. I migliori italiani sono ancora Stefano Cherin e Andrea Tesei con un 12-12-12-3 che, dopo il 14-2 di ieri, li porta ora al 13esimo posto. Seguono: 22.Dubbini-Dubbini; 30.Crivelli-Visconti-Togni; 38.Tita-Zucchetti; 48.Plazzi-Molineris. In testa gli austriaci Delle Karth-Resch.

Una laserista cubana a Miami... Foto Renedo
Una laserista cubana a Miami… Foto Renedo

Una sola prova nei Laser Radial. Un bel quinto per Joyce Floridia che risale al sesto posto (5-5). Decima Silvia Zennaro (2-15). 52.Laura Cosentino; 63.Martha Faraguna. In testa la cinese Xu (1-2).

Nei 470 uomini sono state disputate due prove, con Gabrio Zandonà e Andrea Trani in forma (3-8), ora quinti nella classifica dopo tre prove. In testa gli americani McNay-Hughes. Nel 470 donne ancora al comando le brasiliane Oliveira-Barbachan (1-1-2).

Negli RS:X uomini una sola prova. 11.Mattia Camboni (12-9) e 15.Daniele Benedetti (20-14). In testa si conferma il cinese Liu.

Negli FX quattro prove, con le norvegesi Alerup ancora al comando.

Nessuna prova negli RS:X donne. Dopo la prima giornata sesta Flavia Tartaglini, decima Marta Maggetti e 18esima Veronica Fanciulli. In testa l’olandese de Geus.

Regata partita ma poi abbandonata nei Finn. La classifica resta quella del primo giorno: Giorgio Poggi è undicesimo, in testa il danese Hoegh Christiansen, 23.Cirillo.

Non vi sono italiani iscritti nelle classi paralimpiche 2.4, Sonar e Skud 18.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here