SHARE

Dusseldorf, Germania- Differente rispetto ai Saloni autunnali per location e organizzazione, ma sempre molto interessante come palcoscenico internazionale: anche quest’anno il Boot di Dusseldorf non ha tradito le aspettative confermandosi come un appuntamento imperdibile per le aziende del settore nautico con vocazione internazionale.

Il pubblico di Duesseldorf
Il pubblico di Duesseldorf

Anche quest’anno i numeri del Salone sono stati più che importanti: 1700 espositori, tra i quali 440 cantieri, con una percentuale di aziende tedesche del 50%, e un dato finale sui visitatori che parla di 247 mila utenti da 52 paesi differenti.

Le novità non sono mancate, sono proprio le barche nuove, e la quantità di cantieri presenti, che certificano quanto questo salone sia il più importante della stagione.

Erano tante le anteprime mondiali presenti in Germania. Per il pubblico tedesco, e non solo, c’era grande attesa per vedere il nuovo Dehler 42: le aspetative non sono state deluse, dalle prime immagini il look da performance-cruiser di razza non lascia dubbi.

Il nuovo Dehler 42
Il nuovo Dehler 42

Un 42 che interessa molto anche per le diverse versioni disponibili, e per un pacchetto base molto ricco.

Sempre sul fronte delle tedesche, Dusseldorf è stato il salone d’esordio per il nuovo Bavaria 34 cruise.

 

L'FC 3 53
L’FC 3 53

Restando ancora in Germania non si può non citare il progetto interessante di Knierim Yachbau: un cruiser oceanico, L’fc3 53, disegnato da Finot/Conq che ricorda molto il look degli IMOCA 60.

Delphia 46 DS
Delphia 46 DS

Restando sul segmento delle barche da crociera pensate per le lunghe navigazioni, Delphia ha debuttato con il primo modello deck saloon della sua gamma: il Delphia 46 DS.

Spingendoci ancora più a fondo nel mondo della crociera, novità dal cantiere svedese Hallberg Rassy: il 40 MK II ha la personalità delle barche pensate per navigare in sicurezza in qualsiasi condizione.

 

Swan 60s
Swan 60s

Non potevano mancare ovviamente news dal mondo Nautor Swan: lo Swan 60s è l’anteprima mondiale dalla Germania, ma l’interesse è anche rivolto a quella che sarà la barca dei 50 anni del cantiere, lo Swan Club 50 che in questo 2016 farà il suo esordio.

Dall’Italia, Solaris oltre a festeggiare la vittoria dell’European Yacht of the Year con il 50′, ha presentato al pubblico il nuovo 47: una barca ancora una volta disegnata da Soto Acebal, che conferma la qualità del cantiere italiano tra le barche da crociera con piglio sportivo.

Grand Soleil vince l’European tra i luxury cruise con il 46 LC, ma nell’immediato futuro i Cantieri del Pardo sono pronti ad andare in acqua con il nuovo 58 performance: il nuovo corso continua su due direttrici parallele, la crociera e il mondo dei performance-cruiser.

Sirena Marine, dopo i buoni successi della “piccola” 33c, ha presentato ufficialmente il progetto del nuovo Azuree 41, che andrà di fatto prima ad affiancarsi e poi a sostituire il vecchio 40.

Nel settore dei daysailer, le anteprime mondiali di Dusseldorf sono state il Saffier SC 6.50 e il Pointer 25. Due barche assolutamente diverse tra loro, la prima con un’intramontabile look classico, la seconda con il piglio da performance-cruiser moderno.

Fermento anche dal mondo dei multiscafi: oltre all’anteprima mondiale del nuovo Lagoon 42, erano presenti le novità Dragonfly 28 performance, Nautitech Open 46 e Neel 65.

http://www.boat-duesseldorf.com/

 

 

 

 

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here