SHARE

Base Mario Zucchelli, Antartide- La Marina Militare impegnata in Antartide con i suoi palombari del Comsubin la 31^ Spedizione Italiana in Antartide. Impegnati per quattro mesi insieme ad un contingente di militari delle Forze Armate, i sub hanno fornito collaborazione nell’ambito delle competenze specifiche esprimendo capacità e preparazione professionali esclusive e indispensabili al successo delle spedizioni.
Nei quattro mesi di missione Il team di palombari ha coordinato e garantito la sicurezza delle immersioni di tutto il personale scientifico e ha condotto la manutenzione della banchina della base Mario Zucchelli.

I palombari di Comsubin in Antartide. Foto Marina Militare
I palombari di Comsubin in Antartide. Foto Marina Militare

Giunti in area il 10 novembre 2015 attraverso un volo organizzato dal P.R.N.A. (Programma Nazionale di Ricerche in Antartide, http://www.pnra.it) i palombari di Comsubin hanno utilizzato le prime due settimane di permanenza a temperature di -30°C per approntare le attrezzature necessarie a condurre operazioni subacquee in condizioni estreme, garantendo la piena efficienza sia delle dotazioni individuali (gran facciali, erogatori, mute stagne, ecc..), sia degli impianti a supporto della sicurezza delle immersioni, come la camera iperbarica ed i compressori per la ricarica degli autorespiratori.

L’attività subacquea vera e propria è iniziata 15 giorni dopo col supporto ai ricercatori del progetto Ice Lapse che ha impegnato i Palombari in 23 immersioni ad una profondità media di 25 mt, per un totale di 27 ore a -2°C di temperatura.
I subacquei della Marina hanno provveduto a recuperare dal fondo un mareografo lasciato durante la precedente spedizione per effettuare alcuni campionamenti alla profondità di circa 30 metri.

Foto Marina Militare
Foto Marina Militare

Terminato il progetto Ice Lapse, dal 16 dicembre è iniziata una fase finalizzata al risanamento del molo Michaud.  Tale attività, che ha richiesto 26 immersioni, ha permesso di consolidare la banchina della base italiana in Antartide, rendendola nuovamente agibile.

Alla prossima edizione dell’EUDI SHOW (Europea Dive Show, il salone europeo delle attività subacquee), che quest’anno si svolgerà al padiglione 36 della fiera di Bologna dal 4 al  6 marzo, sarà possibile parlare con Tommaso Pischedda, Sottufficiale Palombaro che ha partecipato alla 31esima spedizione italiana in Antartide. In particolare sabato 5 marzo alle ore 12.00 sul palco principale dell’EUDI SHOW si terrà la conferenza “Il Raggruppamento Subacquei ed Incursori della Marina Militare alla 31° Spedizione Italiana in Antartide”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here