SHARE

Valencia, Spagna- Capitano quelle giornate in cui il mare s’imbianca di spuma e il vento picchia duro sui 30 nodi. Per finnisti e laseristi sono momenti unici, in cui poppe e laschi diventano una sfida all’equilibrio e una misura della quantita di adrenalina che si riesce a sopportare. Certo, ci vogliono “huevos”, come si dice qui in Spagna, ma le emozioni che si scolpiscono nei neuroni resteranno per sempre.

Oggi, alla Dinghy Academy di Valencia, è stata una di quelle giornate e il video che vedete qui sotto mostra come l’uruguagio Alejandro Foglia, che a Rio 2016 disputerà la sua quarta Olimpiade (le prime tre nei Laser, con un ottavo a Weymouth 2012), si è scatenato in un impetuoso lasco, con vento sui 25/35 nodi.

Foglia è uno dei quattro atleti della Dinghy Academy di Luca Devoti già qualificati per Rio 2016. Gli altri sono lo sloveno Vasilij Zbogar, l’ungherese Zsombor Berecz, l’argentino Facundo Olezza. Altri tre (Spagna, Repubblica Ceca, Portogallo) si giocano l’ultimo posto a disposizione per l’Europa nei Finn, che sarà assegnato al Trofeo Sofia di Palma a fine marzo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here