SHARE

Grosseto- Sarebbe stato un malore la causa della morte di Ernesto Longo, il velista lombardo di 79 anni ritrovato sulla spiaggia di Marina di Grosseto nella mattinata di domenica scorsa. La sua barca di dieci metri, come riportato in altra news, era stata ritrovata, e si trova tutt’ora, sei miglia più a nord ovest, sulla spiaggia di Casa Mora a Castiglione della Pescaia.

Il Black Jack sullo sfondo delle Rocchette e dell'Elba. Foto Fare Vela
Il Black Jack sulla spiaggia di Castiglioine, sullo sfondo delle Rocchette e dell’Elba. Foto Fare Vela

Questa sarebbe la conclusione del medico legale che ha eseguito l’autopsia su incarico del magistrato grossetano che ha seguito l’ingadine. Secondo il referto, non sono stati riscontrati segni di violenza sul corpo nè la barca presentava rotture che potessero far pensare a un fatto traumatico. Il Black Jack era ben armato e, una volta arenatosi sulla spiaggia toscana, presentava ancora due mani di terzaroli armate, fiocco e trinchetta a prua. Da qui l’ipotesi di una caduta in mare dovuta a un malore, anche se le condizioni del mare nella serata di sabato (Scirocco forte poi girato a Libeccio-Ponente) potrebbero far ipotizzare anche una caduta accidentale, senza cintura di sicurezza operativa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here