SHARE

Auckland, Nuova Zelanda- Dopo la prima stagione, che ha visto protagonista anche l’Italia (selezionato a Malcesine per la finale mondiale l’equipaggio Pilati-Rubagotti, appena approdato al 49er) il Red Bull Foiling Generation continua a dare spettacolo anche nel 2016. Il rivoluzionario circuito di regate, ha scelto il mitico Royal New Zealand Yacht Squadron di Auckland come prima tappa, domenica 6 marzo, per inaugurare la seconda stagione della serie.

Sullo sfondo suggestivo dell’Harbour Bridge, 16 team di giovani velisti kiwi si sono sfidati nella gara di apertura della stagione 2016, conclusasi con la vittoria di Olivia Mackay e Micah Wilkinson.

Azione ad Auckland per il RBFG. Foto Red Bull Content Pool
Azione ad Auckland per il RBFG. Foto Red Bull Content Pool

Ideato dai campioni olimpici Roman Hagara e Hans Peter Steinacher, Red Bull Foiling Generation si rivolge ai giovani talenti di età compresa tra i 16 e i 20 anni. Tutti i partecipanti si sfidano in equipaggi di due persone sui catamarani foiling Flying Phantom, capaci di velocità prossime ai 30 nodi.

Dopo la Nuova Zelanda, la serie 2016 toccherà altri 8 paesi: Turchia, Germania, Svizzera, Paesi Bassi, Spagna, Belgio e USA, seguiti dalla prima finale mondiale a ottobre 2016 che vedrà sfidarsi i 15 team migliori di ogni tappa nazionale. Tra questi appunto anche Francesco Rubagotti e Matteo Pilati, i due giovani italiani che hanno conquistano la vittoria durante la tappa di Malcesine lo scorso luglio 2015.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here