SHARE

Barcellona,  Spagna- Bene Filippo Baldassari e un Michele Paoletti in ripresa all’Europeo Finn di Barcellona. Due le prove disputate oggi, con vento sui 7-9 nodi e mare confuso, che portano il totale a sei con il calcolo dello scarto.

Baldassari a Barcellona. Foto Deaves
Baldassari a Barcellona. Foto Deaves

Baldassari (Fiamme Gialle) ha ottenuto un 13-10 e sale fino al 12esimo posto nella classifica generale (decimo europeo), ampiamente dentro il limite di un risultato da Gruppo C secondo la normativa FIV che può essere preso in considerazione per la selezione olimpica. Michele Paoletti conclude con un 19-15 e sale alla 21esima posizione nella generale (15esimo europeo), anche lui dentro il limite da Gruppo C. Per il velista triestino (Team Fantastica) sarebbe il terzo risultato da Gruppo C nel quadriennio, ovvero quanto richiesto dal DT Michele Marchesini e dalla FIV per essere preso in esame per la selezione a Rio 2016.

Michele Paoletti. Foto Deaves
Michele Paoletti in bolina sul suo D Fantastica. Foto Deaves

In testa all’Europeo si è portato l’olandese PJ Potsma, l’atleta che a Weymouth 2012 vide sfumare una medaglia pressoché sicura a pochi metri dall’arrivo per una penalità. Potsma ha concluso oggi con un 2-6 che lo colloca con 18 punti al vertice dei 90 Finn in regata nelle acque catalane. In seconda posizione il kiwi Josh Junior e in terza (secondo europeo) il croato Milan Vujasinovic (Dinghy Academy Valencia, oggi 16-13). Quarto (terzo europeo) l’ungherese Szombor Berecz, anche lui della Dinghy Academy di Luca Devoti.

PJ Potsma. Foto Deaves
PJ Potsma. Foto Deaves

Le due prove odierne sono state vinte dal britannico Ben Cornish e dell’argento di Weymouth 2012, il danese Jonas Hoegh-Christensen. Gli altri italiani: 29.Voltolini (oggi bfd-12); 31.Poggi (30-21); 44.Ferrarese (48-bfd); 62.Savio; 83.Benedetti; 86.Cirillo.

Da segnalare il match race infinito tra gli americani Zack Railey e Caleb Paine, all’ìultima puntata del loro trial per Rio 2016. Chi arriverà davanti a Barcellona andrà all’Olimpiade. I due stanno regatando l’uno contro l’altro tra proteste, circling e dial up… Addirittura nella seconda prova di giornata Railey è riuscito a bloccare Painer alla boa di poppa lasciando che una cinquantina di barche li passassero fino a far conteggiare lo scarto al rivale… la manoivra è finita in sala proteste e al momento è davanti Railey di 10 punti. Nell’ultima prova di domani si prevedono scintille.

Domani la conclusione con la settima prova, segnale di avviso alle 9:30, seguita dalla Medal Race per i migliori dieci, che sarà trasmessa in diretta streaming visibile anche qui su Fare Vela.

http://2016.finneuropeans.org/en/default/races/race-resultsall

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here