SHARE

Alicante, Spagna- Dalle capaci mani di Knut Frostad a quelle altrettanto veliche e “marketing oriented” di Mark Turner. E’ infatti il 48enne inglese il nuovo CEO della Volvo Ocean Race, il giro del mondo in equipaggio a cui lo stesso Turner prese parte in un’edizione quando ancora si chiamava Whitbread (British Defender, 1989) e di cui è stato tra io protagonisti anche nell’ultima edizione, con il ruolo di organizzatore del Dongfeng Race Team.

Mark Turner. Photographers Inc Portrait
Mark Turner. Photographers Inc Portrait

Mark Turner, nato nel luogo velico per eccellenza, l’Isola di Wight, è conosciutissimo e rispettato nell’ambiente sin dal 2001, quando l’intuizione di seguire Ellen MacArthur, fino allo storico secondo posto al Vendee Globe, lo lanciò al vertice delle organizzazioni veliche e sportive con la sua società OC Sport. Turner è anche l’ideatore delle Extreme Sailing Series e della formula Stadium race, poi ripresa da altri circuiti.

Per accettare il nuovo incarico di CEO della Volvo Ocean Race, Turner ha lasciato la sua OC Sport. “Non c’è probabilmente nessun altro posto nella vela che mi avrebbe attratto di più dopo aver portato la OC Sport attraverso così differenti aree dello sport negli ultimi due decenni. E’ una significativa responsabilità per me questa di prendere la leadership da Knut, che ha fatto un così eccellente lavoro nel trasformare la regata nell’evento più grande e commercialmente rilevante del nostro sport”.

www.volvooceanrace.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here