SHARE

Riva di Traiano- Giancarlo Pedote parteciperà in solitario alla regata in partenza il 10 aprile prossimo da Riva di Traiano. L’armatore del Class 40 Fantastica Lanfranco Cirillo, inizialmente iscritto assieme a Pedote alla Roma x2, non potrà partecipare alla regata e lascia quindi che lo skipper fiorentino porti in solitario il suo Class40 Fantastica, che per l’occasione diventa Fantastica-Prysmian grazie al rinnovato sostegno di Prysmian Group.

Fantastica Prysmian a Riva di Traiano
Fantastica Prysmian a Riva di Traiano

“Dopo aver regatato in Finn al Trofeo Princesa Sofia a Palma di Maiorca mi sono purtroppo ammalato. E ahimè ho dovuto dare buca al mio grande fantastico Oceanico Giancarlo Pedote…”, spiega così Lanfranco Cirillo, il motivo della sua assenza dalla Romax2, “Il mio Class 40′ è arrivato a Palma dal lontano Atlantico, tirato a lucido e pronto per la Roma x2. Giancarlo mi aveva proposto di farci una (come la chiama lui) regatina assieme … Regatina per la lunghezza, non per il fascino e la bellezza, si intende. A Palma era un sogno vedere il maestoso Class 40 navigare in mezzo alle flotte delle scatenate classi olimpiche.
E infatti, dopo una regata a cui ho partecipato, ci siamo fatti dei bei giri per provare e capire come viaggia il Class e come si manovra in due; la barca era perfetta nello stile direi quasi maniacale di Giancarlo che a ogni manovra sta lì mezz’ora a settare tutto.
Il Giancarlo è un personaggio decisamente incredibile per questo in effetti facciamo una bella coppia. Un misto tra sognatore di un tempo e testa dura da toscanaccio determinato e forte. È un periodo che mi sta facendo una testa come un pallone per costruire un Imoca per sognare una nuova grande sfida per i Fantastici. Ad oggi la cosa non è semplice per la mancanza di sponsor e per i costi elevati, ma un ragazzo come lui è l’unico che se la merita senza dubbio, e siccome noi siamo dei Fantastici ce la faremo.

Giancarlo è uomo che di mare vive e lo vive con il cuore, lo vive in mezzo all’oceano come lo vive a terra quando ne parla. Lo si vede negli occhi. Però, niente di nuovo per lui, per questa volta dovrà fare la Roma da solo. In effetti anche se fossi stato a bordo non lo avrei aiutato più di tanto, ma la mia schiena da ginnasta di sicuro lo avrebbe aiutato a spostare le vele con più agevolezza.
Sarà per un altro anno, adesso che il 40 arancione è tornato in Mediterraneo. Di occasioni ce ne saranno”.

“La coppia armatore-velista dell’anno 2013 sarà comunque, in un certo senso, presente sul campo da regata”, spiega Giancarlo Pedote, “Lanfranco Cirillo, oltre a credere in me, è un amico. Sono stato con lui un paio di giorni a Palma di Maiorca, dove diverse nazioni si sono giocate l’ultima chance olimpica. Inizialmente pensavamo di partecipare insieme alla Roma x2, ma oggi, purtroppo, mi è arrivata la conferma che non potrà partecipare. Ho quindi deciso di giocarmi la carta fino in fondo e andare a regatare in solitario. Lanfranco mi seguirà passo passo, come fece alla Route du Rhum nel 2014 e lo ringrazio anche per questo. Anche Prysmian sarà al mio fianco, di nuovo, come sempre. La nostra è una partnership che ogni volta che si rinnova, diventa per me una spinta a dare sempre il meglio”.

Dopo l’esperienza della Route du Rhum, l’azienda italiana Prysmian Group, leader mondiale nel settore dei cavi e sistemi per energia e telecomunicazioni, risale a bordo del Class 40 Fantastica insieme a Giancarlo Pedote per accompagnarlo con massima fiducia in ogni sua nuova sfida.
“Prysmian Group è il partner che mi segue da anni, che con me ha condiviso tutti gli umori e tutti i sapori di questa mia carriera in solitario”, prosegue Giancarlo Pedote. “Sono onorato di poter portare i colori di Prysmian Group nuovamente in Italia, dove la nostra avventura insieme è iniziata nel 2008, quando sono stati gli unici a credere in me e a permettermi di esprimermi come sportivo. A loro va, sempre, il mio ringraziamento”.

Giancarlo Pedote
Giancarlo Pedote

Con il passaggio di Giancarlo Pedote alla Roma x1, diventano 6 gli iscritti in solitario che prenderanno il via domenica 10 aprile da Riva di Traiano verso Lipari e la successiva risalita verso Riva di Traiano: 530 miglia senza scalo.
“Sono molto contento di questa mia prima partecipazione alla Roma x1”, prosegue il velista toscano, “Dopo otto anni ritorno in Italia per una regata off-shore e mi fa uno strano effetto. Abituato a partire per l’oceano aperto, navigare tra le isole di casa sarà un sapore antico che mi trascinerà in un turbine di emozioni e ricordi. In questi otto anni il mare è rimasto più o meno lo stesso, mentre la mia vita è cambiata molto, e tornare a distanza di tempo nello stesso luogo è un modo per tracciare, se pur in modo parziale, una piccola linea.
Ho tanta voglia di partire, concentrarmi per cercare di regatare al meglio che posso fare e lasciarmi inebriare dall’odore del mio Mediterraneo. Magari potrò rivivere internamente, e a piccoli lampi, tutti quei piccoli momenti che sono stati determinanti per decidere di trasferirmi oltre le Alpi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here