SHARE

Riva di Traiano- Con La Lunga Bolina, che parte il 22 aprile, scatta la prima delle 4 regate valide per l’assegnazione del Trofeo Arcipelago Toscano.
La regata parte dal porto di Riva di Traiano verso il Monte Argentario, intorno alle isole di Giannutri, Giglio e Montecristo, e già in banchina alla partenza gli armatori potranno esprimere la loro intenzione di far parte del TAT, senza più duplicare la documentazione relativa alle diverse iscrizioni, e trascorrere i mesi di aprile, maggio e giugno tra le località più belle del Tirreno, negli approdi sicuri e riparati, messi a disposizione dalle Marine locali.

Schermata 04-2457498 alle 17.34.04

Il Trofeo Arcipelago Toscano, promosso da sei Circoli, sta riscuotendo molta attenzione anche da parte dagli enti locali, che stanno collaborando per un progetto di promozione del territorio e delle aziende che insistono nell’area.

“Sono molto soddisfatto”, ha dichiarato il neo Presidente del TAT Alessandro M. Rinaldi,  “del lavoro concreto che tutti i Presidenti dei Circoli coinvolti hanno fatto per la riuscita del TAT. Organizzare un circuito di regate offshore non si era ancora mai visto, anche perchè rappresenta un percorso naturale di risalita da Riva di Traiano, alle porte di Roma, fino a Punta Ala, passando per l’Argentario, che offre agli armatori la possibilità di sostare ogni due settimane in 4 porti diversi,  godendosi la navigazione intorno alle isole meravigliose dell’Arcipelago toscano”.

Se a Riva di Traiano tutto è pronto per l’imminente partenza di La Lunga Bolina, il 21 aprile, a Cala Galera si lavora per rendere gradevole l’ospitalità e garantire il massimo divertimento in acqua. “La Coppa della Regina con le sue 39 edizioni è una regata storica del Circolo nautico e della Vela Argentario“, dice il presidente Claudio Boccia, “che quest’anno ha un percorso ridisegnato, in occasione dell’ingresso nel circuito di regate valide per l’assegnazione del Trofeo Armatore dell’Anno istituito dall’Uvai. La partenza sorprenderà i partecipanti perché, girando una boa davanti a Porto Ercole, avranno modo di vivere i momenti ‘della notte dei pirati’ prima di dirigersi all’isolotto e poi via verso Talamone. L’assistenza agli equipaggi ha già pensato a un servizio navetta per consentire agli equipaggi di trovare l’auto al loro arrivo a Porto Santo Stefano, dove le barche potranno rimanere in attesa della Silver Race”.

logoLUNGA2016

Regata 1: La Lunga Bolina  (22/25 aprile) Circolo Canottieri Aniene – 1892, costituita da un percorso di circa 135 miglia, da Riva di Traiano, Formiche di Grosseto, Porto Santo Stefano, Isola del Giglio, Giannutri, Riva di Traiano o da altri percorsi nell’ambito della stessa area di mare tra le isole dell’ Argentario e Riva di Traiano. Valevole come regata del Campionato Offshore;

Regata 2: Coppa Regina dei Paesi Bassi (6/8 maggio) Circolo Nautico e della Vela Argentario, costituita da un percorso di circa 116 miglia, da Porto Ercole, Talamone, Formiche di Grosseto, Isola di Montecristo, Isola di Giannutri, Porto Santo Stefano. Valevole come regata del campionato Offshore;

Regata 3: Silver Race (21/22 maggio) Circolo Velico e Canottieri P. S. Stefano e Yacht Club Santo Stefano, costituito da un percorso di circa 93 miglia, da Porto Santo Stefano, giro dell’ Isola d’ Elba, Punta Ala;

Regata 4: 151 Miglia (2/4 giugno) Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, costituito da un percorso di circa 151 miglia, da Livorno, Marina di Pisa, Giraglia, Isola d’Elba, Formiche di Grosseto, Isola dello Sparviero, Punta Ala. Valevole come regata del Campionato Offshore;

Le pre-iscrizioni possono essere fatte direttamente sul sito http://www.trofeoarcipelagotoscano.org

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here