SHARE

Rio de Janeiro, Brasile- L’Olimpiade di Rio rischia di essere sommersa da una miriade di problemi. La criminalità si aggiunge all’inquinamento della Baia, all’epidemia di Sika, alla crisi e alla crescente conflittualità socioeconomica e alle polemiche istituzionali. E’ dei giorni scorsi la notizia che veliste danesi si sono trovate in mezzo a un conflitto a fuoco tra bande rivali nei pressi del porto di Niteroi, una delle basi di allenamento prescelte dai team nazionali. Anne Marie Rindom, timoniera iridata di Laser Radial, ha raccontato di essere stata sorpresa da colpi d’arma da fuoco sparati per strada. Insieme a lei la velista di Nacra 17 Anette Viborg, che ha confermato come le due veliste abbiamo dovuto cercare rifugio per fuggire dalla sparatoria.

La Rindom, iridata Laser radial, è una delle veliste danesi rimasta coinvolta in una sparatoria a Niteroi
La Rindom, iridata Laser radial, è una delle veliste danesi rimasta coinvolta in una sparatoria a Niteroi

Notevole lo spavento, anche se non sono stati segnalate conseguenze fisiche per le due veliste danesi, certo abituate a un clima ben diverso nella loro pacifica nazione.

“Ho potuto vedere la paura nei suoi occhi”, ha detto la Rindom riferendosi alla compagna di squadra, “dato che il rumore dei mitra, mentre risuonavano gli spari sulle pareti, è stata una situazione tremenda per tutte noi. Stiamo bene e non ci è successo niente. Un regatante brasiliano ci ha detto che sono bande che si sparano l’una all’altra e che non hanno alcun motivo per venire fino al porto”.

Un caso analogo era capitato in precedenza anche agli olimpionici spagnoli Fernando Echavarri e Tara Pacheco, l’equipaggio selezionato nel cat misto Nacra 17, che insieme al loro coach Santi Lopez Vazquez sono stati assaliti e rapinati da una banda di minori, armati con due pistole. I tre si stavano recando a far colazione nel barrio di Santa Teresa, quando sono stati oggetto della rapina. La banda gli ha sottratto materiale tecnico che i tre avevano con sè. “E’ stata un’esperienza molto poco piacevole…” ha detto Lopez Vazquez.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here