SHARE
Una partenza ad Arco. Foto

Arco- Ben 284 Laser hanno preso parte alla tappa di Arco dell’Italia Cup, ospitata dal Circolo Vela Arco da venerdì 10 a domenica 12 giugno con l’ausilio dell’Associazione Italia Classi Laser. Nonostante il meteo avverso, che ha impedito di uscire in acqua nella giornata di sabato, l’evento è stato caratterizzato dalle note positive della presenza di quasi 300 barche, provenienti da oltre 30 circoli da tutta Italia. Oltre 50 persone impegnate nello staff: la dimostrazione che il lavoro congiunto tra amministrazioni e circoli produce risultati positivi.

Una partenza ad Arco. Foto
Una partenza ad Arco. Foto La Colla

La giornata di venerdì ha regalato sole e cielo terso: tre le prove svolte in acqua su due campi di gara con Ora. Sabato invece la pioggia ha impedito la normale attività di regata. Domenica mattina è stata disputata una prova con Peler.

Negli Standard (32 barche) vittoria per Zeno Gregorin (SVOC Monfalcone, 4-2-1-1), davanti a Nicolò Villa (CV Torbole) e ad Angelo Bonaiti (CV Bellano).

Nei Radial (107 iscritti) successo di Michele Vezzoli (FV Riva, 1-4-1-1) davanti a Sebastiano Galeppi (CV Bellano) e a Valentina Balbi (YC Italiano), prima femminile.

Nei 4.7 (145 timonieri) vittoria Open dell’ungherese Zoltan Veisse. Secondo e primo italiano è Guido Gallinaro (FV Riva, 1-1-4-1), seguono Matteo Verri (CV Crotone) e Cesare Barabino (YC Ostia). Federica Cattarozzi, sesta, è prima femminile.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here