SHARE

Genova- Grande attesa per il vincitore assoluto in handicap della Giraglia Rolex Cup. Al momento circa 180 barche hanno raggiunto le banchine dello Yacht Club Italiano.
Nel corso della notte di ieri il Libeccio è andato rinforzando e ha raggiunto un’intensità tra i 30 e i 35 nodi, accompagnato da un’onda molto formata.
Tre imbarcazioni – Mariel, Ireal e X-Elor – hanno riportato danni.

Fleet rounding the Giraglia Rock
Fleet rounding the Giraglia Rock

Mariel, Grand Soleil 341 di Federico Massari, ha perso il timone 20 miglia dopo aver doppiato lo scoglio della Giraglia, mentre si trovava in acque corse. La barca era impossibile da governare: all’alba l’equipaggio è stato tratto in salvo da un elicottero della Guardia Costiera e portato a Macinaggio. Sono tutti in buona salute.

La posizione del Mariel
La posizione del Mariel

Ireal, Comet 45s di Alberto Pagliano, ha invece subito danni al timone a 30 miglia da Genova, mentre si trovava al largo di La Spezia: quattro membri dell’equipaggio sono stati portati a terra da un elicottero e stanno bene, il resto dell’equipaggio sta riportando la barca a La Spezia, scortato dalla Capitaneria.
X-Elor, X412 di Daniel Gallina, si trovava 4 miglia davanti a Portofino quando ha subito danni alla superficie velica: trovandosi in difficoltà a navigare, è stata scortata nel porto di Santa Margherita Ligure da una motovedetta della Capitaneria di Porto.

Gli arrivi del resto della flotta si susseguiranno nel corso della giornata di oggi: presumibilmente verso il tardo pomeriggio sarà possibile conoscere il nome del vincitore in tempo compensato IRC della regata d’altura.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here