SHARE
Calvi Network, uno dei cinque italiani in regata a Kiel

Kiel, Germania- La mitica Kieler Woche ospita un Campionato Europeo da record per il J70, classe che continua a crescere in numeri e qualità della flotta. Sono infatti ben 95 gli equipaggi in rappresentanza di sedici nazioni che regatano da giovedì a domenica nelle acque del mar Baltico.
Gli italiani in lizza sono ben intenzionati a difendere il titolo continentale conquistato nel 2014 da Carlo Alberini su Calvi Network e passato l’anno passato sul capo di Luca Domenici al timone di Notaro Team.

Calvi Network, uno dei cinque italiani in regata a Kiel
Calvi Network, uno dei cinque italiani in regata a Kiel

A Kiel non gareggia il campione uscente, tuttavia l’Italia schiera in acqua cinque team: due nelle fila Corinthian con White Hawk di Gianfranco Noè e Mummy One di Alessio Querin e tre PRO con Claudia Rossi su la Petite Terrible, tattico Simone Spangaro; Torpyone di Edoardo Lupi con Lorenzo Bressani e il Lightbay Sailing Team di Carlo Alberini con Branko Brcin su Calvi Network. Una sfida per gli equipaggi di casa che trovano raddoppiata la flotta degli avversari rispetto all’anno passato; sintomo, questo, della rapida e continua ascesa del monotipo americano che ha conquistato il Vecchio Continente e che, in vista del Mondiale 2017 assegnato a Porto Cervo, promette di confermare il trend di crescita e consolidare la flotta mediterranea in termini di numeri, eterogeneità tra Corithian e PRO ed eventi da condividere con le flotte mitteleuropee grazie all’arena ventosa del lago di Garda. A partire dall’Alpen Cup, combinata delle due regate delle tappe di Malcesine (23 e 24 luglio) e Riva del Garda (9-11 settembre) inserite nel circuito Alcatel J/70 Cup quest’anno e e da replicare il prossimo come warm up per i Worlds di classe ‘made in Italy’.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here