SHARE
L'equipaggio vincitore in classe C, con Roberto Spata e Matteo Polli. Foto Max Ranchi

Copenhagen, Danimarca- Concluso oggi il Campionato del Mondo ORC 2016 (131 yacht da 13 Paesi), ospitato dal Royal Danish YC e da Egaa Sailing Club. I 6-8 nodi di vento durante tutta la giornarta sono stati sufficienti per determinare i nuovi campioni e chiudere il podio in tutte e tre le classi.

L'equipaggio vincitore in classe C, con Roberto Spata e Matteo Polli. Foto Max Ranchi
L’equipaggio vincitore in classe C, con Roberto Spata e Matteo Polli. Foto Max Ranchi

La Classe A ha avuto un ritardo in partenza e quindi hanno disputato solo una regata, se ne avessero disputate due avrebbero raggiunto il numero fissato per scartare una inshore.  Anche con uno scarto sarebbe comunque stato difficile spodestare il TP 52 Freccia Rossa di Vadim Yakimenko leader della classifica con un notevole vantaggio, così lui e il suo tem sono stati incoronati Campioni del Mondo Classe A.
Secondo posto al primo dei Corinthian, il danese Erik Berth con lo Swan 45 SD Tarok VII al quale è bastato un 5° posto oggi per superare la sistership svedese Stell di Frederik Alexandersson che, con un 8° posto  ha comunque conquistato il terzo posto.

La situazione in Classe B era simile alla Classe A, con un leader che non poteva essere  ripreso, oltre che per dura lotta per le altre posizioni del podio. A Claus Landmark e il suo team per la maggior parte norvegese su Santa, il  Landmark 43 progettato da Mills, bastava fare un risultato che non fosse peggiore del suo peggiore risultato nella serie, per essere rivendicare la vittoria. Ha fatto molto di più  vincendo l’ultima regata.
Vittoria quindi per Claus, davanti all’X41 Normet e all’X41 modificato Premium di Mati Sepp.

La vela italiana si fa notare in classe C, dove tra l’Italia 9,98 Bachyachting Racing Team di Jascha Bach (Ned) ma con equipaggio in gran parte italiano (Roberto Spata tattico, Matteo Polli randista tra gli altri) batte l’X37 Hansen di Michael Mollman (Den). Alla vigilia delle prove decisive il distacco di soli 0,5 punti lasciava aperta la lotta per il titolo, mentre il terzo, Patrick Forsgren (Sve) sul First 36.7 Mod Pro4u/Malin seguiva in terza posizione 14,5 punti indietro. Hansen, di 15 sec/mi più veloce del piccolo Bachyacting avrebbe potuto essere battuto se il distacco fosse stato inferiore a 1’12” sul percorso di 4.8 miglia.

Nel prima partenza i due si sono ingaggiati in un feroce combattimento, esibendosi in un circling in mezzo alla linea ad un minuto dalla partenza, con Bachyachting sopravvento e Hansen sottovento. Un’altra barca costringe Bachyachting a virare, e un richiamo generale li ha salvati da quella che sembrava una partenza mediocre.
Nella successiva partenza con Bandiera Nera il tattico Roberto Spata ha attaccato Hansen orzando molto vicino al pin, alla fine della linea di partenza, ben lontano dal resto della flotta, riuscendo a ottenere una buona partenza in velocità. Hansen ha preso la sinistra del campo e Bachyachting la destra che, con un po’ più di aria, gli ha dato un vantaggio alla boa di bolina che poi hanno mantenuto per tutta la gara. Entrambi hanno scoperto solo arrivati a terra che Hansen era stato effettivamente spinto fuori dalla linea nella seconda partenza e quindi si era guadagnato un bel BFD. Forsgren  con Pro4/Malin chiude al terzo posto e primo classificato Corinthian in Classe C.

L’equipaggio neo Campione del Mondo in Classe C con Bach è Coen Bouhuijs, Douwe Broekens, Gerwin Jansen, Maurizio Loberto, Joan Navarro, Matteo Poli, Wouter Sonnema, e Roberto Spata alla tattica.

Questo è il secondo anno consecutivo che un Italia 9.98 vince il Mondiale ORC, l’anno scorso era stato Low Noise 2 a Barcellona.

“La differenza è che questa è la prima barca di produzione di serie e non ‘tirata’ come Low Noise 2” dice il progettista Matteo Polli che ha regatato per tutto il Mondiale con Bach “E’ stata durissima abbiamo ingaggiato un bel match race con Hansen e solo all’arrivo abbiamo scoperto che era BDF. Comunque siamo contenti della barca che, anche se non equipaggiata con le vele per il traverso, si è comportata molto bene anche nella lunga”

Il prossimo Campionato del Mondo ORC si terrà a Trieste dal 30 giugno all’8 luglio 2017, e il Campionato Europeo si svolgerà due settimane dopo in Polonia, a Gdansk, dal 21 al 29 Luglio 2017.

www.orcworld2016.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here