SHARE
Rambler poco dopo la partenza da Mondello. Foto Carloni

Porto Cervo – E’ stata una notte piuttosto dura quella che ha trascorso la flotta della Palermo-Montecarlo: vento intenso da Nord in avvicinamento alla Sardegna, anche ben oltre i 20 nodi di intensità e mare formato. L’atterraggio in Sardegna non è stato dei più comodi per la maggior parte delle barche e si segnalano già i primi ritiri, tra i quali l’X41 Extra 1 di Massimo Barranco, segnalato in porto a La Caletta, uno dei concorrenti seriamente accreditati per la vittoria finale sui compensi.

Rambler poco dopo la partenza da Mondello. Foto Carloni
Rambler poco dopo la partenza da Mondello. Foto Carloni

In testa in tempo reale, come prevedibile, il Maxi 88 Rambler, attualmente a 70 miglia da Montecarlo, arrivo previsto in serata. Il grosso della flotta è invece impegnato nel passaggio delle Bisce, non si segnala nessuna barca che al momento stia puntando l’opzione a est della Corsica.

Dagli ultimi rilevamenti tracking sembra ben posizionato il Comet 38s Scricca di Leonardo Servi, appena 2 miglia alle spalle dell’X41 Lisa: le due barche si giocano in questa regata la vittoria finale all’Italiano Offshore. Attenzione anche alla posizione dello Swan 42 BeWild di Grottesi, al momento all’altezza di Ajaccio: potrebbe avere ancora margine a sufficienza per mettere abbastanza acqua tra se e gli avversari più piccoli. Ottima anche la posizione del Sun Fast 3600 Lunatika di Chiarotti, in classifica X2, già fuori dalle Bisce, che per l’occasione ha a bordo Giancarlo Pedote.

Nelle prossime ore il vento ruoterà verso nordest con rinforzi possibili fino a 30 nodi.

http://www.palermo-montecarlo.it/2016/it/index.asp

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here