SHARE

Porto Cervo- Chiusura in bellezza per la XIX edizione della Rolex Swan Cup & Swan 45 World Championship. La manifestazione, organizzata dallo Yacht Club Costa Smeralda in collaborazione con Nautor’s Swan e lo sponsor Rolex, ha segnato un numero record di iscritti, 125 imbarcazioni, riunite a Porto Cervo per celebrare il cinquantesimo anniversario del cantiere finlandese.

Dopo quattro giorni effettivi le vittorie sono andate a Freya (Maxi), Arobas (Mini Maxi), Music (Grand Prix), Sleeper X (Sparkman & Stephens) e Natalia (Swan 42). Campione del Mondo tra gli Swan 45 è Elena Nova di Christian Plump.

Foto Borlenghi/Rolex
Foto Borlenghi/Rolex

L’anticipazione delle competizioni alle 10.30 di questa mattina ha permesso a tutte le divisioni di poter completare i percorsi costieri stabiliti dal Comitato di Regata prima che il vento si intensificasse eccessivamente. La flotta ha costeggiato nell’ordine le Isole di Soffi e Mortorio e mentre le divisioni dei Grand Prix, Sparkman & Stephens e Swan 42 hanno tagliato il traguardo subito dopo, le altre categorie hanno proseguito verso una boa posta davanti a Capo Ferro per dirigersi poi all’arrivo nel Golfo del Pevero.

Festeggia lo Swan 90 Freya che, collezionando oggi un’altra vittoria, conquista la vetta più alta nella classe Maxi. Riesce nello sprint finale e si piazza alla seconda posizione overall Plis Play di Vicente Garcia Torres che, con il secondo posto nella costiera odierna, scavalca Selene di Wendy Schmidt, terzo classificato overall, con alle spalle una giornata difficile.

Don Macpherson, armatore di Freya, commenta così la vittoria: “Dovevamo fare una buona prova, essere cauti ma partire davanti a tutti. Quando il vento si è intensificato toccando una media di 17 nodi abbiamo regatato bene. Non potrei essere più felice e mi sento molto onorato di vincere qui alla Rolex Swan Cup. Siamo veramente soddisfatti della competizione. Mi è dispiaciuto vedere che Selene ha avuto problemi nel pomeriggio, siamo stati testa a testa per tutta la settimana, e regatano molto bene.”

SWAN16cb_20200-1200

Mini Maxi
Dopo il secondo posto nella Maxi Yacht Rolex Cup, aggiunge al suo palmarès il trionfo nella divisione Mini Maxi della Rolex Swan Cup il francese Arobas di Gerard Logel. Nonostante la seconda posizione di oggi, chiude a pari punti con il primo classificato la giapponese Yasha, seconda overall seguita tre punti dietro dall’italiana Gaetana di Riccardo Pavoncelli, vincitrice nella costiera di oggi.
La classifica riservata agli Swan 60 premia Tsaar Peter come vincitore overall seguito al secondo e terzo posto rispettivamente da Spirit of Europe e Vertical Smile.

Grand Prix
Festeggia tra i Grand Prix lo Swan 53 Music di James Blakemore che, firmando oggi la quarta vittoria di seguito, si siede sul gradino più alto della classifica. Sorpasso riuscito per un soffio allo Swan 53 Crilia che per mezzo punto si aggiudica la medaglia d’argento, lasciando il terzo posto overall all’italiana Solenia II. Settimo classificato il primo dei nuovi ClubSwan 50, il Cuordileone di Leonardo Ferragamo.

SWAN16cb_14581-1200

Sparkman & Stephens
Nella divisione dei classici Sparkman e Stephens conclude da trionfatore con la terza vittoria consecutiva, lo Swan 48 Sleeper X di Jonty Layfield mentre il secondo posto è dell’italiano Mascalzone Latino, quattro punti dietro. Sorpresa in terza posizione overall con lo Swan 47 Sarabande che strappa il podio per un punto al britannico Six Jaguar, quarto overall.

MASCALZONE LATINO 34, Class: A1, Model: 77, Owner: Matteo Savelli
MASCALZONE LATINO 34, Class: A1, Model: 77, Owner: Matteo Savelli

Swan 45
La tedesca Elena Nova è la nuova Campionessa Mondiale negli Swan 45 e, con lo scarto entrato oggi in gioco, chiude davanti a tutti con ben 11 punti di divario dal secondo classificato Esthec. Medaglia di bronzo invece, per il quattro volte vincitore dell’evento, il tedesco Earlybird.

SWAN16cb_20909-1200

Christian Plump, armatore di Elena Nova, esprime così la sua soddisfazione per questa vittoria: “Abbiamo passato una bella settimana. È stato tutto molto competitivo ed è questo che rende interessante una regata. C’erano cinque barche ugualmente veloci, quindi è stata una questione di abilità e tattica e qui a Porto Cervo c’è sempre il fattore vento che non è molto prevedibile.”

Swan 42
Regina incontrastata fin dall’inizio, con la sesta vittoria, Natalia è la vincitrice nella categoria Swan 42 per la terza volta di fila alla Rolex Swan Cup. Indietro di dieci punti, al secondo gradino del podio con un terzo posto oggi, si conferma l’italiano Bewild seguito dallo spagnolo Pez de Abril terzo classificato overall.

SWAN16cb_15103-1200

Natalia Brailoiu, al timone dell’omonima Natalia dichiara: “Sono veramente felice di essere stata di nuovo presente alla Rolex Swan Cup dato che non avevo più regatato dall’ultima edizione, due anni fa. È stato il lavoro di squadra che ci ha permesso di vincere. Essere bravi di bolina e tenere costante la velocità della barca sono le cose importanti.”

Durante la Cerimonia di Premiazione finale sono stati premiati con gli orologi Rolex i vincitori delle varie categorie e sono stati consegnati anche dei premi speciali. Il Trofeo per la Line Honours è dello Swan 115 Highland Fling 15, Marietta Strasoldo con Lunz Am Meer riceve il premio per il miglior piazzamento tra i soci YCCS, Checkmate il trofeo Swan 45 Corinthian e Sleeper X l’Owner Driver Swan 48.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here