SHARE
Lo Swan 38 Mascalzone Latino (S&S, 1974). Foto Maccione

Milano– Proseguono le iniziative legate al cinquantennale dei Nautor’s Swan. Questa volta si tratta dei leggendari Swan Spakman & Stephens, ancora oggi considerati tra le più belle barche mai costruite.

Giovedì 17 novembre 2016 alle ore 18, presso la galleria d’arte Salamon & Co di Via S. Damiano 2 a Milano (accesso libero), verrà presentato ufficialmente il libro ideato e scritto da Matteo Salamon che racconta la storia e i segreti di una tra le più famose categorie di imbarcazioni del mondo, appunto gli Swan progettati da Sparkman & Stephens.

Lo Swan 38 Mascalzone Latino (S&S, 1974). Foto Maccione
Lo Swan 38 Mascalzone Latino (S&S, 1974). Foto Maccione

I piani progettuali (pubblicati per la prima volta in assoluto a livello mondiale), le linee d’acqua, gli interventi dei protagonisti della storia Swan, le più belle fotografie degli S&S Swan in navigazione e in regata realizzate da Carlo Borlenghi, James Robinson Taylor e altri professionisti di foto di mare, i disegni dell’artista Luca Ferron.

Il libro, stampato in edizione limitata a 1000 copie, è disponibile già da oggi contattando la S&S Swan Association al sito www.classicswan.org oppure prenotandolo al link http://www.classicswan.org/ss_swan_book.php.

Sparkman & Stephens Swan – A Legend di Matteo Salamon con testi di Juan Corradi, Daniele Fuà, Pekka Koskenkylä, Lars Ström e Matti Waris.

S&S Swan Association, 2016, Pagine 288, formato 30 x 23, copertina rigida

Lingua: inglese Prezzo 85 Euro (più spedizione)

La copertina del libro
La copertina del libro

La “S&S Swan Association” è un’associazione no-profit composta dagli armatori di imbarcazioni a vela Swan costruite dal cantiere finlandese Nautor su progetto dello studio Sparkman & Stephens di New York. Dal 1966, anno di fondazione della Nautor, sono stati 824 gli Swan targati S&S prodotti dal cantiere, quasi tutti sopravvissuti e naviganti nei mari del globo. Il sodalizio, fondato nell’anno 2000 dal mercante d’arte milanese Matteo Salamon insieme all’amico Stefano Cioni (1958-2015), conta oggi oltre 560 soci distribuiti in più di 20 nazioni, tra cui Svezia, Germania, Inghilterra, Italia, Spagna, Grecia, Cile e Brasile. Tra gli scopi associativi quello di condividere con gli amanti e gli ammiratori di tutto il mondo la passione nei confronti di questi scafi, che ogni due anni si ritrovano in Mediterraneo per dare vita a un raduno-regata a loro riservato. In poco tempo il sito web dell’associazione (www.classicswan.org) è diventato un punto di riferimento e una fonte inesauribile di informazioni per la manutenzione degli S&S Swan. Presidente onorario della “S&S Swan Association” è il finlandese Pekka Koskenkylä, fondatore della Nautor.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here