SHARE

Genova – L’allerta per la pioggia era stata ampiamente segnalata con margine, ma questa volta a fare davvero male in Liguria non è stata l’acqua ma il vento.

Foto Facebook Primocanale
Foto Facebook Primocanale

La tramontana, ruotata più a Grecale in alcune zone e a Maestrale in altre, ha soffiato impetuosa fin dalla mezzanotte di giovedì sera, senza mollare mai fino a circa le 16 della giornata odierna. Le raffiche sono state misurate fino a 65 nodi ma è plausibile che, dati i danni ingenti registrati in diverse zone, ce ne siano state anche di intensità più forte.

Portofino. Foto Facebook Primocanale
Portofino. Foto Facebook Primocanale

Ancora una volta a finire in ginocchio è il Levante ligure che oltre a subire il vento dai quadranti occidentali è stato investito da una tromba d’aria.Per fortuna non si registrano danni alle persone, ma lungo la riviera sono numerosi gli alberi sradicati e i danni alle case. E’ stata chiusa l’Aurelia in diversi punti a causa della caduta degli alberi e la ferrovia Genova-Spezia è momentaneamente interrotta.

I danni nella zona portuale di Lavagna. Foto Facebook Primocanale
I danni nella zona portuale di Lavagna. Foto Facebook Primocanale

Molti dani a Lavagna nella zona del porto dove si segnalano gravi danni al Cantiere Sangermani che dalle notizie che arrivano avrebbe perso una parte del tetto e diverse barche sono state sbalzate dagli invasi a terra.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here