SHARE
CiaoPà, foto fornitaci dall'armatore

Porto Santo Stefano- Riceviamo e pubblichiamo:

Non so se è la sede adatta per segnalare che giovedì 20 è “sparita” dal pontile a Porto Santo Stefano (GR) l’imbarcazione Comet 333 CIAOPA’. La barca è abbastanza conosciuta nella zona. Ha lo scafo bianco, albero in alluminio Tiberspar con vele 3FL armate, tender Zodiac con Mercury nero. Pensiamo anche a una bravata, forse qualcuno la nota e può segnalarla.

Roberto Onore robero.onore@gmail.com

CiaoPà, foto fornitaci dall'armatore
CiaoPà, foto fornitaci dall’armatore

Purtroppo non si tratta di una bravata, ma come confermatoci dall’armatore, di un furto. Nessuno, ai pontili dello YC Santo Stefano all’interno del porto del Valle a Porto Santo Stefano, dove si trovava la barca, ha visto i ladri in azione.

2 COMMENTS

  1. Che si rubassero gommoni più o meno veloci e costosi non era una novità, oggetti
    assai maneggevoli e facili da occultare, ma che una vela nemmeno tanto grande e
    nuovissima sia appetibile ai ladri è per noi velisti piuttosto allarmante.
    Depone anche male, molto male, sui livelli di sicurezza e sorveglianza dei nostri
    rinomati e costosissimi approdi. C’è da chiedersi in altri casi -incendio, mareggiate-
    quali siano tempi e modi di reazione dei responsabili.
    Posto che a compiere il furto (pirateria?) si atato un equipaggio abile ed esperto,
    la sua velocità di fuga non credo potesse superare i 6 o 7 nodi, come ben sa
    chiunque abbia fatto una crocierina. Un tempestivo allarme avrebbe fatto
    ritrovare la barca in un raggio di poche miglia, tra l’altro non proprio negli oceani
    del sud, ma nel centro del centro del marenostrum!
    A Roberto Onore non posso che esprimere solidarietà.

  2. Segnalo solo che su subito.it c è un comet 333 in vendita a Grosseto..sicuramente non è quello ma non si sa mai..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here