SHARE

Genova– Secondo Consiglio della nuova FIV presieduta da Francesco Ettorre. I lavori si sono conclusi oggi a Genova, presso la sede della Federazione Italiana Vela. Numerose le questioni affrontate, a partire dall’approvazione delle nuove Normative che regolano tutta l’attività nazionale.

L'assemblea elettiva di Genova dello scorso ottobre. Foto Taccola
L’assemblea elettiva di Genova dello scorso ottobre. Foto Taccola

Questa la sintesi, secondo quanmto comunicato dalla FIV stessa:

Attività olimpica Per quanto riguarda l’attività agonistica di vertice, dopo aver raccolto tutte le indicazioni possibili una volta conclusi i Giochi Olimpici di Rio 2016, il Consiglio Federale, nell’impostare la nuova Normativa, ha posto la propria attenzione sulle carenze del passato, prevedendo un grande allargamento dei numeri alla base, la maggior presenza dello Staff Tecnico Olimpico sul territorio e la divisione del quadriennio olimpico in due
step: da qui al 2018, periodo in cui non è prevista la presenza di una squadra e in cui si punterà ad una maggiore presenza sul territorio, e dal 2018 in poi, con i Campionati Mondiali unificati delle Classi Olimpiche di Aarhus, la preparazione degli atleti per le Olimpiadi e l’individuazione della Squadra Olimpica per Tokyo 2020.

Confermati i DT Marchesini e Sensini, con il supporto di ex olimpionici E’ stata ufficializzata la conferma della Direzione Tecnica anche per il quadriennio olimpico: il Direttore Tecnico Olimpico Michele Marchesini e Alessandra Sensini alla Direzione Tecnica Giovanile. “Oggi abbiamo definito una nuova Normativa e abbiamo confermato i due DT, ma stiamo anche finalizzando dei rapporti con dei tecnici di livello, ex atleti con palmares olimpici, che daranno quel qualcosa in più ad uno staff tecnico oggi di qualità, ma che ha bisogno di uno stimolo da parte di chi già porta al collo una medaglia olimpica e ha molta esperienza specifica”, ha spiegato il Presidente Ettorre.

Attività giovanile Per quanto concerne la Normativa che regola l’attività giovanile, invece, è stata rivista la composizione dei prossimi Campionati Nazionali Classi in Singolo e dei Campionati Nazionali Classi in Doppio (i primi in programma a Crotone, i secondi a Dervio) con l’ampliamento delle classi in regata fra cui il Kite che, essendo una Classe delle prossime Olimpiadi Giovanili di Buenos Aires 2018, ha subito attirato una maggiore attenzione da
parte del Consiglio Federale.

Francesco Ettorre. Foto Taccola
Francesco Ettorre. Foto Taccola

Tesseramento E’ stata infine approvata anche la Normativa sul tesseramento e in proposito è stato ufficializzato che non ci saranno incidenze dal punto di vista economico.

Rapporti con la base e attività nazionale L’idea di base è quella strutturare l’attività in tre parti: mettere a disposizione del territorio le competenze del reparto tecnico federale, poi creare un settore di transizione che possa nel tempo avvicinarsi all’attività di alto livello e alla preparazione olimpica per rendere graduale il passaggio dall’uno all’altro, sia in termini di costi che di impegno dell’attività, e infine accedere, appunto, all’alto livello. In passato la parte di transizione era presente, ma in maniera marginale, con un passaggio all’alto livello solo su una valutazione dei risultati ottenuti a certi livelli, mentre con questa nuova impostazione il coinvolgimento del territorio sarà maggiore.

Scuole vela e marketing “Per il prossimo Consiglio Federale ci proponiamo di completare le Normative sulla scuola vela, che vogliamo profondamente rinnovare e che riteniamo meritino un maggiore approfondimento. Vogliamo portare un progetto che possa portare una cultura nuova, vogliamo porre maggiore attenzione su quella che è l’attività promozionale, così come sulle azioni di comunicazione e marketing, superando le limitazioni che abbiamo avuto sino ad oggi con una attività troppo autoreferenziale, anche con il nostro coinvolgimento in settori che fino ad oggi ci hanno coinvolto solo marginalmente”.

Il Presidente Ettorre ha infine chiuso il Consiglio Federale dando appuntamento ai Consiglieri subito dopo l’Epifania, per una riunione che si svolgerà in via telematica. A seguire, per fine gennaio, è invece in programma un altro Consiglio Federale, per occasione congiunto con la Conferenza Territoriale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here