SHARE
Robert Scheidt

Miami, USA- La Sailing World Cup prova la stagione del rilancio con l’esordio a Miami (22-29 gennaio) della rinnovata formula a tre eventi. Dopo la stessa World Cup Series a Miami, il circuito farà tappa a Hyeres (23-30 aprile) e si concluderà a Santander (4-11 giugno). In Florida i numeri non sono un granché, con un totale di 453 velisti preiscritti. Tra questi 17 equipaggi italiani, alla prima trasferta del nuovo quadriennio olimpico che porterà a Tokyo 2020.

Tita-Zucchetti in 49er a Miami. Foto Sailing Energy
Tita-Zucchetti in 49er a Miami. Foto Sailing Energy

Si tratta di: Valentina Balbi, Silvia Zennaro, Joyce Floridia e Francesca Frazza (Laser Radial), Marco Gallo, Giovanni Coccoluto e Marco Benini (Laser Standard), Marta Maggetti e Veronica Fanciulli (RS:X F), Mattia Camboni e Daniele Benedetti (RS:X M), Enrico Voltolini (Finn), Lorenzo Bressani-Caterina Marianna Banti (Nacra 17), Maria Ottavia Raggio-Paola Bergamaschi (49er FX), Uberto Crivelli Visconti-Gianmarco Togni e Ruggero Tita-Pietro Zucchetti (49er), Giacomo Ferrari-Giulio Calabrò (470 M).

La FIV, dietro suggerimento del DT Michele Marchesini, ha deciso di fornire un supporto tecnico con presenza dello Staff Tecnico composto da sette coach. Il Presidente e il Consiglio Federale hanno altresì deciso di offrire anche un contributo economico agli atleti Italiani impegnati in questo primo, importante appuntamento internazionale, fondamentale anche perché vincolante per la qualificazione alle due tappe successive di Coppa del Mondo.

Robert Scheidt
Robert Scheidt

Tra le notizie da Miami quella dell’ersordio del cinque volte medaglia olimpica Robert Scheidt nei 49er. Dopo aver concluso al quarto posto nei Laser a Rio 2016, il brasiliano prova ora a inseguire la sesta medaglia olimpica nello skiff, in equipaggio con Gabriel Borges. Tra i medagliati di Rio sono in regata in Florida l’olandese Van Rijsselberge (RS:X M), la russa Eluftina (RS:X F), il croato Stipanovic (Laser), le brasiliane Grael-Kunze (FX), il greco Mantis, l’austriaca Franck (bronzo in Nacra 17 e ora passata all’FX) e l’australiano Belcher (470 M).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here