SHARE

Marina di Ravenna- La Minitransat continua ad attirare i velisti italiani che sognano l’oceano. Questa volta si tratta del ronagnolo Matteo Rusticali, che sabato 28 gennaio alle ore 21.00 presso la sede sociale del Ravenna Yacht Club, presenterà il suo progetto oceanico con il prototipo SPOT ITA 444.

matteo-rusticali

Lo skipper romagnolo è già in fase di conto alla rovescia per la sua partecipazione alla Mini Transat, la regata in solitario che partirà il 1 ottobre prossimo e che attraverserà l’Oceano Atlantico su un percorso di 4000 miglia, dalla Francia ai Caraibi con uno solo stop alle Canarie. Nessun collegamento a terra e nessun supporto tecnologico per una delle regate più dure ed impegnative del panorama oceanico.

Matteo Rusticali, istruttore FIV al Circolo Nautico del Savio, è alla sua prima partecipazione alla Mini Transat. Dopo una bella stagione 2016, primo alla RiMini 6.50 e terzo alla 222MiniSolo, si sta preparando all’ultima sessione di lavori in cantiere prima del trasferimento a La Rochelle, sede della partenza.

Per l’occasione Matteo porterà la sua Spot ITA 444, un Mini 6.50 categoria prototipo e varato nel 1992, presso la sede del Ravenna Yacht Club per raccontare il percorso di trasformazione e di modifiche che dal 2012 ha dato una seconda vita alla barca, anche per adeguarla alle regole di stazza previste per la partecipazione alla Mini Transat.

La serata è aperta a tutti e si svolgerà presso la sede sociale del Ravenna Yacht Club, Molo Dalmazia di Marina di Ravenna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here