SHARE
L'AC50 di Oracle in una delle regate test alle Bermuda

Bermuda– Mentre alle Bermuda si attende la vera notizia, ovvero l’arrivo del “ribelle” Emirates Team New Zealand, si sono concluse ieri le Practice Race ufficiali. Si trattava delle regate tra i cinque team già attivi nel Great Sound delle isole atlantiche e del risultato dell’ennesimo cambio in corso d’opera al Protocollo.

L'AC50 di Oracle in una delle regate test alle Bermuda
L’AC50 di Oracle in una delle regate test alle Bermuda

Il migliore al momento è stato il defender Oracle Team USA con nove vittorie e due sconfitte, seguito da Artemis Racing (7-3). Media di 500 ma con sole 4 regate disputate per Softbank Team Japan (2-2), il team satellite di Oracle, mentre continua l’apparente crisi di Land Rover BAR (2-8) e di Groupama Team France (1-6). Se per Franck Cammas non c’era molta attesa, per Ben Ainslie si tratta di un parziale che confermerebbe alcuni problemi di scelte progettuali. Tutto, però, ancora prematuro ed è sintomatico il commento di James Spithill “…Tutti vi diranno che è stata un’ottima curva di apprendimento”.

Ad Auckland, intanto, i kiwi hanno provato anche una configurazione con due grinder-ciclisti sullo scafo di dritta e due sullo scafo di sinistra, in modo da aumentare l’efficienza nelle virate. Saranno le loro prestazioni a sparigliare il tavolo dell’America’s Cup? Tra poche settimane lo sapremo e dai loro risultati dipenderà il futuro della Coppa…

schermata-03-2457840-alle-11-59-58

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here