SHARE
Elena Berta e Sveva Carraro in una partenza al pin nelle prove di ieri. Foto Renedo

Palma di Maiorca, Spagna– Vento più leggero (7-10 nodi) nella seconda giornata del Trofeo Sofia Iberostar nella Baia di Palma. I velisti italiani raccolgono anche oggi alcuni buoni parziali, come il secondo del finnista Alessio Spadoni in race 3, l’1-4 di Tita-Banti in race 5 e 6 nei Nacra 17, il terzo di Silvia Zennaro in race 3 dei Radial, il secondo di Capurro-Puppo in race 3 nei 470 uomini e la conferma di Marta Maggetti, ora seconda negli RS:X donne dopo il 3-6 di oggi. Bene anche Raggio-Bergamaschi, sempre seste negli FX, e Mattia Camboni, terzo negli RS:X uomini. Francesco Marrai è sesto nei Laser dopo il 5-5 di oggi. Berta-Carraro sono ottave nei 470 donne (3-6 oggi).

Elena Berta e Sveva Carraro in una partenza al pin nelle prove di ieri. Foto Renedo
Elena Berta e Sveva Carraro in una partenza al pin nelle prove di ieri. Foto Renedo

Nei Finn vittorie parziali per l’ungherese Szombor-Berecz (atleta della Dinghy Academy di Luca Devoti a Valencia) e dello svedese Max Salminen (oro come prodiere di Loof in Star a Weymouth 2012) nelle due prove di oggi. In testa continua l’estone Dennis Karpak (3-2-5-21), ma con un alto scarto, davanti a Salminen all’olandese Nicholas Heiner, figlio di Roy Heiner. Alessio Spadoni (Aniene) si giova del vento leggero e piazza un bel secondo in race 3, dopo aver condotto per tutta la prova per essere superato poi solo nell’ultimo lato di poppa con vento a 10 nodi e free pumping dall’ungherese Berecz, seguito da un 15 in race 4 che lo fa salire al 16esimo posto della generale (27-20-2-15). Enrico Voltolini è 34esimo (oggi 32-26).

Alessio Spadoni oggi in Finn© Jesús Renedo / Sailing Energy / Trofeo Princesa Sofía IBEROSTAR
Alessio Spadoni oggi in Finn© Jesús Renedo / Sailing Energy / Trofeo Princesa Sofía IBEROSTAR

Nei Laser sorpresa con il coreano Ha che prende la testa (10-1-2-1) davanti allo spagnolo Rodriguez e al britannico Thompson. Marrai (Fiamme Gialle) come detto è sesto (2-4-5-5). Seguono tra i primi 100: 35.Villa; 53.Gregorin; 58.Benini; 73.Naldi; 78.Celon; 90.Bonaiti; 96.Ranotto; 99.De Luca.

Nei Radial in testa l’olandese Jonker (1-2-1-3). Silvia Zennaro sale fino al ventesimo posto (12-24-3-13), seguita al 21esimo da Carolina Albano (bene oggi con un 6-8). Seguono nelle prime 50: 27.Balbi; 36.Clapcich; 37.Floridia.

Spettacolo a Palma e consueta maestrioa dei fotografi Jesus Renedo e Pedro Martinez di Sailing Energy
Spettacolo a Palma e consueta maestria dei fotografi Jesus Renedo e Pedro Martinez di Sailing Energy

Nei 470 uomini dopo 4 prove guidano ancora i russi Sozykin-Gribanov (1-1-3-19). Matteo Capurro e Matteo Puppo (YC Italiano) sono noni (3-18-2-12) mentre Ferrari-Calabrò scendono al 17esimo (oggi 12-18). Tra le donne Elena Berta e Sveva Carraro si confermano nella top ten, ottave (9-3-3-6) nella classifica guidata dalle olandesi Zegers-van Veen (3-2-1-4). 26.Paternoster-Caruso; 34.Marchesini-Fedel.

Nei Nacra 17 buona giornata per Ruggero Tita e Caterina Banti (10-1-4) che salgono fino al nono posto. In testa ancora i danesi Cenholt-Lubeck (9-1-2-12-2-2). Bene anche Erica Ratti e Francesco Porro (13-8-8 oggi) saliti all’undicesimo posto. 16.Ugolini-Giubilei.

Mattia Camboni. Foto Renedo
Mattia Camboni. Foto Renedo

Negli RS:X donne Marta Maggetti cede il primo posto all’olimpionica spagnola Marina Alabau (oro a Weymouth 2012, 1-1 oggi) ma è comunque ottima seconda (2-2-3-6). Molto bene anche Veronica Fanciulli, ora sesta dopo il 7-2 di oggi. Negli RS:X uomini Mattia Camboni è ottimo terzo (1-13-3-6) dietro al polacco Tarnowsli (1-2-9-2) e allo spagnolo Ivan Pastor. Daniele Benedetti scende al 17esimo posto dopo il 26-20 di oggi.

Tra gli FX Ottavia Raggio e Paola Bergamaschi (10-12-4 oggi) si confermano al sesto posto nella classifica guidata dalle tedesche Jurkzock-Lorenz. 25.Bergamo-Germani.

Nei 49er dopo 5 prove in testa gli spagnoli Botin-Lopez (12-3-2-5-1-1). Uberto Crivelli Visconti e Umberto Molineris (4-10-16-15-4) sono 13esimi.

Domani terza giornata di qualificazioni.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here