SHARE
Marrai sul podio di Hyeres. Foto Renedo

Hyeres, Francia– La vela azzurra chiude la Hyeres World Cup con un buon bilancio: Francesco Marrai secondo nei Laser, Silvia Zennaro sesta nei Radial, Mattia Camboni quinto negli RS:X, Berta-Carraro quinte nei 470 donne, Crivelli Visconti-Togni sesti nei 49er, Tita-Banti ottavi nei Nacra 17. Sei Medal Race su dieci, più il bell’argento di Antonio Squizzato nei paralimpici 2.4.

Marrai sul podio di Hyeres. Foto Renedo
Marrai sul podio di Hyeres. Foto Renedo

12:10 – Laser Francesco Marrai conclude con un argento la World Cup di Hyeres dopo aver terminato al quinto posto la Medal Race. Pavlos Kontides ha chiuso secondo dietro all’aussie Tom Burton, recuperando quindi sei punti a Marrai. I due concludono a pari punti, con il cipriota che conquista l’Oro di Hyeres grazie al risultato migliore nella Medal Race. Un’ottima settimana comunque per Marrai, che conferma la vittoria di Palma. “Ho dato il mio meglio, dopo una brutta partenza ho girato ultimo la prima bolina, poi ho recuperato fino al quinto posto, sarebbe bastata una barca in piu’ per vincere. Nel lasco finale ho spinto al massimo per farcela ma ho dovuto fare una penalita’. La vela e’ cos¡, bisogna sempre dare il meglio. Credo, comunque, che alla fine sia stata un’ottima settimana”, e’ stato il commento a caldo del timoniere livornese.
12:55 – Laser Radial Silvia Zennaro non ha un buon timing allo start e non parte bene. Per lei una Medal sempre nelle retrovie conclusa all’ottavo posto, che la fa scendere al sesto posto finale. Per la chioggiotta si tratta comunque del miglior risultato in carriera. Oro alla belga van Acker.
13:40 – Finn Oro al turco Kaynar.
14:25 – 470 M Oro agli australiani Belcher-Ryan.
15:10 – 470 F Elena Berta e Sveva Carraro vincono la Medal Race e concludono la loro ottima Hyeres World Cup in quinta posizione, miglior risultato nella Coppa del Mondo per loro. Oro alle olandesi Zegers-van Veen.

The 2017 World Cup Series in Hyères, France from 23-30 April will welcome over 540 sailors from 52 nations racing across the ten Olympic events as well as Open Kiteboarding and the 2.4 Norlin OD, a Para World Sailing event. @Jesus Renedo / Sailing Energy / World Sailing
Berta-Carraro. @Jesus Renedo / Sailing Energy / World Sailing

“Un risultato positivo, sia la medaglia di Marrai che gli altri equipaggi classificati nei dieci: Hyeres è la classica monumento della vela mondiale, una regata unica, e quello che ci portiamo a casa è davvero tanto. Per quanto riguarda il punto tecnico, come inizio di quadriennio siamo avanti rispetto allo scorso ciclo olimpico, e questo come si sapeva è il risultato del lavoro di quegli equipaggi che hanno ripreso prontamente e seriamente a prepararsi dopo la scorsa stagione. La settimana è stata completa dal punto di vista delle condizioni meteomarine, molto interessante e di difficile interpretazione soprattutto il vento oscillante delle Medal Races odierne”, ha dichiarato in proposito il Direttore Tecnico della FIV Michele Marchesini.

Player su Facebook Olympic Channel:

Il video (Ufficio stampa FIV) con le prime dichiarazioni di Marrai subito dopo la conclusione della Medal Race:

 

La giornata di sabato

Dopo le Medal Race disputate oggi, con vento sui 13-16 nodi, Mattia Camboni chiude quinto nella Tavola RS:X dopo aver concluso ottavo la Medal, Crivelli Visconti-Togni sesti nel 49er (per loro miglior risultato di sempre) dopo il nono della Medal, Tita-Banti buoni ottavi nel Nacra 17 dopo il quarto posto in medal, mentre Antonio Squizzato è secondo nel Singolo Paralimpico 2.4.

La notizia del giorno è però la conferma di Francesco Marrai nei Laser, che nelle ultime due prove ottiene un 2-9 che consolida la sua posizione di leader della classifica, con 6 punti di vantaggio sul cipriota Pavlos Kontides e 13 sull’aussie Wearn, oltre i 20 punti il quarto, il che significa che il timoniere livornese è già matematicamente sicuro del podio. Per vincere Marrai dovrà arrivare a non più di due barche di distanza dal cipriota. Una Medal tutta da seguire, quindi, che si annuncia appassionante. Per Marrai, comunque vada, una conferma ad altissimo livello dopo la vittoria al Trofeo Sofia di Palma.

Marrai oggi a Hyeres @Jesus Renedo / Sailing Energy / World Sailing
Marrai oggi a Hyeres @Jesus Renedo / Sailing Energy / World Sailing

Berta-Carraro (470 F, oggi 6-16) partiranno da settime nella Medal race del doppio femminile, mentre Silvia Zennaro (Laser Radial, oggi 17-6) parte da terza e dovrà difendere il suo primo podio in World Cup dall’assalto della britannica Young e della francese De Karangat, che la seguono a un punto. Chi delle tre arriverà davanti nella Medal dovrebbe quindi conquistare il bronzo in Provenza. Le prime due, la belga van Acker e la finlandese Tenkanen sono imprendibili. Per la timoniera chioggiotta si tratta già del suo miglior risultato in carriera. Nei Radial le altre italiane concludono: 18.Clapcich; 26.Floridia; 34.Balbi; 36.Frascari; 38.Albano; 49.Frazza.

Nei Finn guida il turco Kaynar (anche oggi 2-1 dopo la doppietta di ieri). Filippo Baldassari conclude 20esimo (20-24 oggi) e Alessio Spadoni 23esimo (23-11 oggi).

Nei 470 uomini vittoria già matematica per gli australiani Belcher-Ryan. Ferrari-Trani (15-15) oggi chiudono al 14esimo posto e si qualificano per la finale della World Cup a Santander, che era l’obiettivo della trasferta di Hyeres vista l’assenza per infortunio del prodiere Giulio Calabrò, ben sostituito da Andrea Trani. Coach è, ricordiamo, Gabrio Zandonà. 18.Capurro-Puppo.

Questi i vincitori dopo le Medal di oggi: Giard (FRA) negli RS:X uomini, Echavarri-Pacheco (ESP) nei Nacra 17, Klepacka (POL) negli RS:X donne, Grael-Kunze (BRA) negli FX.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here