SHARE
Jason Smith su Artemis Racing. Foto ven der Borch

Powered by: farevela468x60

Bermuda– (Beppe Giannini) Mentre la 34th Coppa a San Francisco era tutta orientata verso gli spettatori, in loco e in video libero su YouTube, per l’edizione attuale Russell Coutts e l’ACEA puntano evidentemente a un evento “esclusivo” per intrattenere principalmente il pubblico televisivo (quando c’è) e i proprietari di ville alle Bermuda e gli armatori di maxi yacht, J-Boat o simili che si suppone accorreranno per partecipare alle regate di contorno. Per chi resta a casa, invece, solo qualche video “istituzionale” in attesa per le regate della famosa App a pagamento. Ma l’App sarà bloccata nei Paesi dove una TV locale ha comprato i diritti di trasmissione, non importa se parziali, in differita e interrotti dalla pubblicità nei momenti meno opportuni. In Italia sappiamo che ci sarà Mediaset Premium, ma ancora non è noto quanto verrà trasmesso e come poter accedere.

In questo quadro non entusiasmante, sono cominciati ad apparire su YouTube video giornalieri che riprendevano le barche sui foil e in manovra, le regate di allenamento e buona parte delle scuffie e avarie. I video erano così ben fatti che in breve tempo hanno monopolizzato i commenti sui principali siti web che seguono la Coppa, con molti che si chiedevano chi ci fosse dietro la firma MyislandhomeBDA, probabilmente un ricco e anziano yachtsman con una videocamera stabilizzata nel suo giardino sul Great Sound.
E invece, grazie a un simpaticissimo gesto di Artemis che lo ha invitato sulla barca appoggio, si è appreso che MyislandhomeBDA è in realtà Jason Smith, un ragazzo del posto che per riprendere le evoluzioni degli AC50 si sposta a piedi o in autobus in lungo e in largo per le Bermuda e come attrezzatura ha una vecchia Nikon Coolpix…

Jason Smith su Artemis Racing. Foto ven der Borch
Jason Smith su Artemis Racing. Foto ven der Borch

A questo punto è successa un’altra cosa simpatica, e tutt’altro che frequente: spontaneamente decine di appassionati in tutto il mondo su tutti i siti web si sono mobilitati per ringraziare Jason e permettergli di comprare un’attrezzatura migliore, il sito cupexperience ha messo su una pagina per effettuare donazioni
http://www.cupexperience.com/myislandhomebda/
e, almeno per il momento e fino all’inizio delle regate vere e proprie, l’arcigna ACEA sembra chiudere in occhio sulla questione del copyright.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here