SHARE

Marsiglia, Francia– Dopo la World Cup di Hyeres, la vela olimpica che conta resta nel sud della Francia, dove nei prssimi giorni si disputano i camponati europei dei Finn (Marsiglia), 470 (Monaco) e RS:X (Marsiglia). Un inizio condito dal Mistral, che promette grande spettacolo nella Rada di Marsiglia per i Finn e i windsurf.

Finn a Marsiglia. Foto Deaves
Finn a Marsiglia. Foto Deaves

 

Sessanta gli iscritti all’Europeo Finn, tra questi gli italiani Alessio Spadoni (CC Aniene), Filippo Baldassari (Fiamme Gialle) e Matteo Savio (Società Triestina della Vela). In palio anche il titolo Juniores. I Finn useranno ancora il formato testato a Palma con 9 prove di flotta (i primi tre vanno direttamente alla finale) seguite da semifinale a sette (dal quarto al decimo dopo la flotta) e finale a cinque (dove i primi due della semifinale raggiungono i tre già qualificati).

Nel Principato di Monaco per i 470 donne ci saranno Elena Berta-Sveva Carraro (CC Aniene-Aeronautica Militare, attese alla conferma dopo l’ottima World Cup), Ilaria Paternoster-Bianca Caruso (YC Italiano), Benedetta Di Salle-Alessandra Dubbini (YC Italiano). Per i 470 uomini Giacomo Ferrari che ritorna a regatare con Giulio Calabrò, recuperato dopo l’infortunio (Marina Militare), Matteo Capurro-Matteo Puppo (YC Italiano) e Mattia Panigoni-Cesare Massa (YC Italiano).

All’Europeo RS:X regateranno Michele Cittadini (Windsurfing Club Cagliari), Mattia Camboni (Fiamme Azzurre), Antonino Cangemi (CC Roggero Lauria), Carlo Ciabatti (Windsurfing Club Cagliari), Matteo Evangelisti (LNI Civitavecchia), Francesco Tomasello (CC Roggero Lauria), Daniele Benedetti (Fiamme Gialle) tra gli uomini e Veronica Fanciulli (Aeronautica Militare), Marta Maggetti (Fiamme Gialle) e Flavia Tartaglini (Fiamme Gialle) tra le donne. Anche per gli RS:X nuovo formato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here