SHARE

Marina di Scarlino- In tempi di foiling passion, i TP52 rappresentano la più tecnica e appassionante e professionale delle classi monoscafo “tradizionali”. Il Rolex TP52 World Championship, valido anche per le 52 Super Series, iniziato oggi nelle acque toscane della Marina di Scarlino, rappresenta quindi un’eccezione nell’attuale tendenza della vela pro. Barche a formula e non monotipi, estrema crescita tecnologica, equipaggi tutti professionisti a parte alcuni armatori al timone (ma non c’è l’obbligo).

Il nostro video della prima prova:

Le regate sono tiratissime e anche una giornata complicata, con la brezza termica maremmana che ha fatto a braccio di ferro (perdendo) con il grandiente da Grecale, ha lasciato vedere quanto estreme e avvincenti siano queste prove. Dopo una mattinata con il previsto Nord Est, i cumuli di bel tempo annunciavano l’arrivo della brezza da Ponente e così è stato, con il Comitato di Regata che ha atteso saggiamente la discesa della brezza dal Canale di Piombino.

Quantum. Rolex TP52 World Championship Scarlino 2017. Foto Nico Martinez

La prima prova è partita con 7-8 nodi da 275°, con Azzurra incappata in un ocs e Quantum che si è subito portato in testa alla flotta dei dieci TP. La prova è stata poi abbandonata all’inizio della seconda bolina, quando il Grecale ha ripreso a spingere “spegnendo” la brezza. Un bel colpo di fortuna per Azzurra, che regatava in fondo al settimo posto dopo il rientro da partenza anticipata.

La seconda partenza della giornata, che porterà all’unica prova valida. Foto Martinez

Un po’ d’attesa e nuova partenza, con un bel 12-13 nodi da 60°. Questa volta Azzurra parte bene e duella sul centro sinistra del campo con Quantum. I due arrivano in bolina praticamente appaiati, con Quantum (timonato da Bora Gulari, tattica Terry Hutchinson) che regge l’interno in boa su Vasco Vascotto, Gulle Parada e compagni sullo scafo dello YC Costa Smeralda. Quantum scende bene in poppa e Azzurra prova a separarsi ma senza avvicinarsi, anzi subendo il ritorno di Sled e Platoon (tattico John Kostecki).

Nella seconda bolina Quantum pennella tra le raffichette e va a vincere d’autorità mentre Azzurra non brilla tatticamente e cede il secondo posto a Platoon. Il Mondiale è appena iniziato e ci sono moltissimi punti ancora da giocare. Domani ancora bastoni a partire dalle 11:30 mentre per giovedì è prevista una costiera. Venerdì e sabato le regate tra le boe finali, che designeranno il campione del mondo TP52 del 2017.

Azzurra. Foto Martinez

Vasco Vascotto, tattico di Azzurra: ”Ci sono tanti favoriti qua, da domani penso che ne vedremo delle belle, penso che le barche siano tutte e dieci in grado di poter vincere questo mondiale, vanno tutti veramente veloci. Devo dire che oggi si potevano perder punti ma siamo rimasti comunque agganciati ai primi, ho fatto degli errorini, domani cercherò di fare meglio, so che su Platoon dovevo virare nella seconda bolina e non lasciargli la porta aperta, poi è arrivato Quantum e doveva scegliere su chi puntare per far saltare ed ovviamente ha scelto noi, questo fa parte del gioco, potevo immaginare che Terry spende due virate pur di lasciarti li, domani non sarà ancora una giornata facile per il meteo, staremo a vedere.”

Un po’ di stretching in battagliola per ottenere il massimo raddrizzamento su Bronenosec. Alby Barovier però si accorge dell’obiettivo di Max Ranchi. Foto Ranchi

Michele Ivaldi, stratega di Bronenosec: “Oggi il vento veniva da tutte le parti, anche per il Comitato di Regata è stata una giornata difficile, riuscire a mettere giù il campo non era facile. Penso che abbiano fatto bene ad annullare la prima prova. Buona invece la seconda dove siamo partiti in anticipo e ci siamo ritrovati subito in salita insieme a Provezza. Volevamo giocarci i salti sulla sinistra, ma dalla posizione in cui eravamo dopo la partenza abbiamo perso un pò il treno. Abbiamo recuperato due posizioni, quando sei indietro sei alla mercè degli altri e ti devi accontentare, anche perchè il livello qui è veramente stratosferico. Quantum e Azzurra hanno un pelino in più ma questo campionato credo sia il più aperto da quando esistono queste regate”.

Qui il live player per vedere in diretta le regate di giovedì, venerdì e sabato:

Rolex TP52 World Championship – Day 1

1. Quantum Racing (Doug DeVos, USA), 1 punto
2. Platoon (GER, Harm Müller-Spreer), 2 p.
3. Azzurra (Alberto e Pablo Roemmers, ITA/ARG), 3 p.
4. Sled (Takashi Okura, USA), 4 p.
5. Alegre (Andrés Soriano GBR/USA) 5 p.
6. Gladiator (Tony Langley, GBR) 6 p.
7. Sorcha (Peter Harrison, GBR), 7 p.
8. Bronenosec (Vladimir Liubomirov, RUS), 8 p.
9. Provezza (Ergin Imre, TUR) 9 p.
10. Rán Racing (Niklas Zennström, SWE), 10 p.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here