SHARE

Livorno– Moltissime barche e vento leggero per la partenza dell’VIII edizione della 151
Miglia-Trofeo Cetilar, la classica d’altura organizzata da un Comitato formato da Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa, Yacht Club Punta Ala e Yacht Club Livorno. La regata ha preso il via oggi pomeriggio con ben 190 barche in acqua.

Foto Taccola

Dopo il briefing tecnico che si è svolto alle ore 12 presso lo YC Livorno, appuntamento a
cui era presente una corposa rappresentanza degli oltre 1500 velisti impegnati in questa
151 Miglia e che ha avuto come graditi ospiti il Presidente della Federazione Italiana Vela
Francesco Ettorre e il Presidente dellʼUnione Vela dʼAltura Italiana Fabrizio Gagliardi,
entrambi in acqua anche per la partenza, le barche hanno lasciato gli ormeggi dal Porto di
Pisa e dal Porto di Livorno, le due location dove erano distribuite prima del via, per
dirigersi nell’area prevista per la partenza della regata, dove hanno trovato condizioni di
vento molto leggero, intorno ai 4-5 nodi, come anticipato nel corso del briefing dal
meteorologo Andrea Boscolo di MeteoSport, che ha previsto le medesime condizioni
anche per la notte.

Prime a partire, con prua verso una boa di disimpegno posizionata al vento a circa un
miglio e mezzo, le imbarcazioni della flotta IRC, alle 16:05, seguite dopo 14 minuti dagli
scafi ORC International e alle 16:34 dai Mini 6.50. Superato il disimpegno, la mastodontica flotta della 151 Miglia si è diretta verso una seconda boa davanti a Marina di Pisa, valida per lʼassegnazione della Coppa Porto di Pisa che è stata quindi vinta dal Mini Maxi R SuperNikka di Roberto Lacorte, un Vismara 62ʼ RC con a bordo Enrico Zennaro e Diego Cayolla, primo al passaggio nelle acque di casa davanti al Maxi di 82ʼ Atalanta II di Carlo Puri Negri e allʼaltro Maxi Pendragon di Nicola Paoleschi.

Foto Taccola

Il passaggio delle barche davanti a Marina di Pisa è andato avanti fino al tardo pomeriggio, causa un vento che si è mantenuto sempre leggero, poi la flotta si è diretta verso lʼisolotto della Giraglia, dove i primi scafi sono attesi a notte inoltrata, e successivamente farà rotta a Sud, verso lʼElba (da lasciare a sinistra) e le Formiche di Grosseto, lʼultimo passaggio prima dellʼarrivo posizionato davanti al Marina di Punta Ala.

Considerate le previsioni meteo, le prime barche sul traguardo sono attese domani in
giornata ed è pressoché impossibile che qualcuna riesca a battere il record stabilito da Ourdream nel 2011 in 16 ore e 25 minuti.

Cronaca della regata e tutte le informazioni possibili sono disponibili sulla APP 151 Miglia,
una delle grandi novità di questa edizione 2017, in download gratuito per iOS e Android,
sul sito www.151miglia.it grazie al sistema di tracciamento YB Tracking

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here