SHARE

Bermuda– Dopo il poco vento di ieri, nel Great Sound la tensione aumenta per l’inizio delle semifinali degli America’s Cup Playoffs. ETNZL sfida al meglio delle cinque vittorie Land Rover BAR mentre Artemis Racing farà lo stesso con Softbank Team Japan.

https://youtu.be/N27HJlUPoNA

La giornata vede condizioni ideali con 15 nodi e sole alle Bermuda ma offre subito un colpo di scena. Land Rover BAR ha un’avaria ai componenti meccanici che regolano l’ala e la prima regata va quindi ai kiwi. I britannici hanno riportato un danno subito dopo il gate di poppa, quando la regata era ancora equilibrata dopo i primi due lati. Al momento i tecnici di Ben Ainslie stanno cercando di riparare l’avaria, per cercare almento di prendere il via per la seconda regata del giorno.

ETNZL (1-0) batte Land Rover BAR (0-1) per ritiro

Ben Ainslie ha definito “Abbastanza serio” il danno e ha aggiunto “che faremo di tutto e il meglio per riuscire a risolvere ma al momento non potremo regatare oggi ed è una situazione complessa che cercheremo di sistemare. Non è il modo migliore per iniziare una semifinale contero ETNZL da 0-2”.

ETNZL durante la sua regata solitaria pe ril punto del 2-0

Softbank Team Japan (1-0) batte Artemis Racing (0-1) di 00:23

Dimostrazione di solidità da parte di Dean Barker, che dopo un iniziale equilibrio prende la testa nella prima bolina resistendo con buona tattica e maggior stabilità agli attacchi di Outteridge. Primo punto quindi per il “team B” oracliano…

ETNZL (2-0) batte Land Rover BAR (0-2) per ritiro

I kiwi regatano da soli sul percorso, fatto necessario per conquistare formalmente la vittoria in race 2, mentre l’AC50 brit viene alato a terra per le riparazioni. Il sogno di “riportare la Coppa a casa” è sempre più lontano per Ben Ainslie.

Artemis Racing (1-1) batte Softbank Team Japan (1-1) di 00:29

Outteridge e Barker fanno una regata inversa… prima avanti Team Japan ma poi, nella seconda bolina, è Artemis a prendere la testa grazie a virate migliori nel momento decisivo, quando un ingaggio viene risolto dalla regata vicina al boundary di sinistra, Artemis vira e Japan è obbligato a fare altrettanto, solo che Outteridge vola e Barker si adagia sull’acqua quanto basta per percere un 6-7 nodi e perdere l’attimo per mantenere aria pulita. Artemis va a girare in testa l’ultima bolina e scappa verso l’arrivo. Si preannuncia una semifinale assai combattuta tra Artemis e Team Japan.

La delusione su Land Rover BAR subito dopo l’incidente
Al lavoro sull’ala. Foto Pinto
Softbank Team Japan, protagonista di una solida prima regata contro Artemis

Domani altre due race 3 e 4 per entrambe le semifinali… sperando che Ben e i suoi uomini riescano a riparare gli ingranaggi dell’ala nottetempo. Diretta a partire dalle 19:08 italiane.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here