SHARE

A proposito di 151 Miglia Trofeo Cetilar, riceviamo e volentieri pubblichiamo questo contributo dall’armatore Alessandro Pini.

Buonasera,

leggo molto volentieri Farevela News che ricevo su questa mail, mi piacciono gli articoli, le prese di posizione, si capisce che vengono scritte da gente che va in mare prima di essere giornalisti.

Da 30 anni vado per mare, amo le lunghe crociere ma siccome sono in barca tutto l’anno amo fare anche qualche regata.
Le barca sulla quale navigo da 5 anni “Ely j”, é un Grand Soleil Maxione ed é la seconda varata dal cantiere, nel 1992, con il secondo armatore aveva partecipato alla Antigua Sailing week.

Io sono il quarto armatore, quando la comprai era distrutta, passai 7 mesi in cantiere per ricostruirla completamente, scendevo da un’Hanse 63 Sugar & Spice, la crisi economica mi aveva costretto a venderla, ma si sa al cuore non si comanda e così mi trovai a navigare con la vecchia signora Ely j.

Vengo al punto, vi ho già annoiato abbastanza, questa mattina apro Farevela News e leggo della vittoria in tempo reale di Pendragon, seguita da Atalanta II, al terzo posto kuka 3 e poi ancora Endlessgame, Oscar 3, SuperNikka, con equipaggi prestigiosi e barche che sono un sogno per ogni velista.

Mi sembra abbastanza normale che in tempo reale queste barche arrivino nei primi posti in una bellissima regata come la 151 miglia, quella che invece (insieme ad altre piccole storie come la mia) mi pare una notizia é che Ely j sia arrivata undicesima nella classifica IRC, sesta di classe e seconda dei maxi a 14 minuti dall’X 65 Azzurro VI.

In tempo compensato per trovare gli altri maxi dobbiamo scorrere la classifica fino al
ventesimo posto per Kuka 3, al 24° per Atalanta II seguito da Oscar 3 al 25°, per trovare Pendragon VI si arriva al 44° posto.

Guardo la classifica e sono felice, guardo la coppa sulla mia scrivania e mi sembra un sogno. Sono consapevole che non sarà ripetibile, la partenza strepitosa, le condizioni meteo perfette, le scelte tattiche giuste, nessuna manovra sbagliata e quello che sembra impossibile si realizza, questa mi sembra una bella notizia.

Alessandro Pini

2 COMMENTS

  1. Felice di aver regalato un sogno così sentito è importante a un armatore così appassionato.
    Organizziamo e lavoriamo duro sulla 151 Miglia per avere condividere emozioni come quelle provate dall’armatore di Ely j.
    Roberto Lacorte

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here