SHARE

Cervia– La prima edizione del Trofeo Simone Bianchetti, regata in doppio riservata alla Classe Mini 6.50 ed organizzata dal Circolo Nautico “Amici della Vela” di Cervia in collaborazione con MARINARA, il Porto Turistico di Ravenna, ha visto nove equipaggi al via, suddivisi nelle due categorie Serie e Proto.

Partiti regolarmente giovedì 1 giugno alle ore 12.00 con un vento leggero da Nord Est, i Mini hanno raggiunto un cancello davanti al porto di Cervia e poi preso il largo per i due way point in acque croate, lo scoglio della Gagliola prima e l’isola del Sansego poi. Il poco vento causato da una vasta alta pressione presente in Adriatico ha imposto una riduzione di percorso con arrivo a Cervia invece di Ravenna.

Una regata tecnica che si è giocata sulla capacità di copertura degli avversari e nel trovare il canale costante del vento che, in questi regimi di alta pressione, non è regolare e crea zone di bonaccia che possono anche durare molte ore.

Il podio dei Proto

Match Race a tre nei Proto
Subito dopo la boa di disimpegno di Cervia la flotta si è separata in due gruppi con capo fila tre Proto; ITA 444 SPOT di Matteo Rusticali e Michelangelo Casadei, ITA 342 di Luca Rosetti e Alessio Bartoli e FRA 567 METEOR di Stefano Piccari e Marco Rusticali. I tre Mini hanno subito iniziato a marcarsi in una serie di manovre a copertura cercando di sfruttare ogni occasione. Ad avere la meglio è stata ITA 444 Spot di Rusticali/Casadei che taglia il traguardo alle ore 16.04 di sabato 3 giugno, primo assoluto e primo in categoria Proto. Si classifica secondo FRA 567 Meteor capitanata da Stefano Piccari in coppia con Marco Rusticali, fratello di Matteo, seguito a distanza di soli 5 minuti dai giovanissimi Luca Rosetti e Alessio Bartoli di ITA 342 che si aggiudicano la medaglia di bronzo della categoria.

Nei Serie vince Liska di Bertotti/Molinari, che giocano la carta della rotta Sud. Ottimo secondo posto per l’equipaggio femminile di ITA 600 con Benedetta Beltramelli e Marina di Giulio.

Il podio dei Serie

Il resto della flotta ha subìto maggiormente l’alta pressione stabile con le sue interminabili bonacce a “macchia”. Solo Liska ITA 398, di Francesco Bertotti e Matteo Molinari, sceglie, come detto, la rotta più a Sud dopo aver doppiato il Sansego. I due skipper hanno infatti fatto una scelta che poteva sembrare azzardata puntando la prua verso Ancona, agganciando il treno di un “Sud-Est” pressoché costante, tagliando così il traguardo alle ore 19.58 di sabato 3 giugno, aggiudicandosi il podio più alto nella Categoria Serie. Un altro bellissimo match race, giocato fino all’ultima lunghezza, tra due Mini di Serie, assegna il secondo posto a  ITA 408 Antigua, di Franco Deganutti e Alessandra Boatto. . Terzo posto, con soli 5 minuti di distacco, ITA 600 Monster, capitanata da due donne, Benedetta Beltramelli e Marina di Giulio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here