SHARE
Laser a una passata Italia Cup a Scarlino. Foto Di Fazio

Marina di Scarlino- Scatta oggi la terza tappa del Circuito Italia Cup Laser 2017. Il Golfo di Follonica sarà invaso da circa 250 timonieri che regateranno da venerdì 9 giugno a domenica 11 giugno suddivisi nelle classi Laser Standard, Laser Radial e Laser 4.7.
Dopo una prima tappa a Genova, seguita dalla seconda a Caposele e la terza a Campione del Garda, le tre classi che compongono la numerosa flotta Laser, tornano a darsi battaglia nelle acque maremmane.

Laser a Scarlino. Foto Di Fazio

Atleti da tutta la penisola si sono dati appuntamento presso il Camping Piper, dove è ubicata la base logistica a terra della regata. Due saranno i campi di regata, per l’organizzazione dei tre circoli del Golfo di Follonica: Club Nautico Follonica, Club Nautico Scarlino e GDV LNI Follonica.

Ancora una volta, i tre circoli rinsaldano la mutua collaborazione, unendosi sotto la bandiera del comitato Regate del Golfo di Follonica.
Le presenze stimate sul territorio, nel weekend, andranno a superare le 1000 unità, portando indubbio beneficio alla recettività alberghiera e generando senza dubbi ricadute positive in tutti i settori.
La manifestazione è organizzata in collaborazione con l’Associazione Italia Classi Laser e con il supporto logistico di Marina di Scarlino e Camping Piper, oltre che con il supporto e l’ausilio della Croce Rossa Italiana e della Capitaneria di Porto.

Scenderà in acqua anche l’atleta olimpico toscano, Francesco Marrai, che corre sotto i colori della Sezione Vela Guardia di Finanza, con l’intento di difendere la leadership nella Ranking list della Classe Olimpica Laser Standard.
“Più volte all’anno partecipo ai Match Race Internazionali organizzati dal Club Nautico Scarlino.” ha dichiarato l’atleta livornese, nato e cresciuto velisticamente al Club Nautico Livorno, e allenato da Gianni Galli, “Si tratta, per me, di una maniera di diversificare l’allenamento, e di navigare con amici di vecchia data. Regatare nel Golfo di Follonica è sempre piacevole, perché il campo di regata non è mai scontato né prevedibile.”

www.regatedelgolfo.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here